lunedì 3 luglio 2017

Milano | Trasporti: il futuro per le metropolitane milanesi (ma Rozzano non partecipa)

(Da un post del Blog UrbanFile)
Come riportato dal Corriere della Sera di pochi giorni fa, secondo il nuovo sindaco di Milano, il futuro della metropolitana milanese è quello di spingersi ben oltre i confini comunali e come logico, raggiungere parte dell’anello che circonda il capoluogo lombardo. Ad esempio Monza, da dove ogni giorno flussi imponenti di auto si riversano in città. Coì come dal versante Est così come quello ovest, perciò Metropolitana Milanese da anni è allo studio di nuovi prolungamenti (alcuni oramai ben datati e conosciuti).
La verde
Punta alla Brianza anche la M2, che si vorrebbe portare attraverso Brugherio, fino a Vimercate. Il progetto è antico ed è già stato bocciato dalla Corte dei Conti nel 2010. In un recente tavolo regionale è stato però rispolverato, ma l’idea è quella di trasformare l’opera in un metrò leggero.
Le altre idee
La linea blu deve ancora essere costruita ma già si pensa a dove prolungarla. Da una parte, Rozzano, dall’altra Corsico, dove i Comuni della zona (Buccinasco, Cesano Boscone, Trezzano sul Naviglio) insistono per avere il collegamento e stanno lavorando in queste settimane insieme con il Pirellone per trovare i 200mila euro necessari per avviare lo studio di fattibilità. Se quella fatta fin qui è una lista di progetti e di ipotesi (o suggestioni?), ci sono destinazioni discusse in passato ma che sono ormai scivolate in fondo alle priorità. È il caso della M2 a Rozzano e della M3 a Paullo che, pur rientrando nel grande piano della mobilità futura di Milano (il Pums), non sono in agenda. «I prolungamenti sono uno dei nostri punti strategici — spiega l’assessore milanese alla Mobilità, Marco Granelli — per migliorare i collegamenti con l’area metropolitana e dare così risposta ad aree densamente urbanizzate, e allo stesso tempo per migliorare traffico e qualità dell’aria di Milano, intercettando a monte quei 500mila veicoli che ogni giorno entrano ed escono dalla nostra città».
=====
Rozzano non è ad alcun tavolo di lavoro. Evidentemente, ormai cotti, hanno ben altri problemi. Non sarà il momento, come ripetiamo da mesi, che tolgano il disturbo?) 

La Redazione

4 commenti:

  1. Da anni speriamo che a Rozzano possa arrivare la metropolitana. Il TRAM 15 ormai vecchio non è ancora arrivato al capolinea sperato oltre dieci anni fa e ci arreca tanta amarezza, disturno e rabbia per non andare avanti con gli aggettivi

    RispondiElimina
  2. Si discute se serve il 15 ......e qui ci si lamenta che si vorrebbe la metropolitana......che è già al confine di rozzano ad assago.....che riflessione costruttiva è questa .....mi sembra un pò come dire scriviamo tanto per .....Quindi chi legge io corriere avrà letto l'articolo , questa riflessione ma.....Trovi lei il senso di fare proseguire sulla pavese la metrò.....che sarebbe esterna a tutto il comune adiacente all'aria agricola ....ma smettiamola di chiedere sempre servizi che vanno solo migliorati visto che rozzano e assago sono adiacenti basta cemento
    questo articolo è una cazzata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta delle riflessioni tratte da un post del Blog Urban File, che ha un certo prestigio ed autorevolezza in materia.
      1) dove trova, nell'estratto pubblicato, il riferimento ad una Metropolitana "sulla pavese"?
      2) ogni treno della metropolitana toglie dalla strada qualcosa come 600 automobili, e ne passano una ogni quarto d'ora. In un'ora (solo un'ora), si risparmiano le emissioni di 2400 automobili, che, per 3 ore di motilità al mattino e 3 alla sera (usando le emissioni medie delle auto 140g/km per 5 km di viaggio medio e la capacità di assorbimento foliare di 5tonnCO2/anno di 300alberi cedui) significa piantare 604 alberi al giorno....!!!
      3) il Post fa esplicito riferimento ad una metropolitana tangenziale in progetto/discussione dove Rozzano è assente.
      4) lo scempio e la vergogna della vicenda legata al prolungamento del Tram 15 a Rozzano è qualcosa che grida vendetta, ma nulla c'entra con le questioni citate.
      Cordialità

      Elimina
  3. La M2 dovrebbe arrivare a Valleambrosia, vicino alla tangenziale. Oltre a servire il comunque vicino centro di Rozzano risolverebbe i problemi di un intero quartiere di 5000 abitanti come Valleambrosia senza mezzi pubblici degni di tale nome. Da notare che secondo uno studio di ATM questa è una delle poche tratte di metro proposte che diventerebbe REDDITIZIA con un investimento limitato. Quindi il silenzio del comune sul tema è assordante.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.