domenica 4 giugno 2017

Derivati API. Altri soldi dal Comune per "nuove problematiche"

Intanto, prendiamo atto che esiste un Ufficio Società Partecipate del Comune di Rozzano, indicato come il latore della richiesta di ulteriori fondi per spese legali, ma di cui si ignorano i compiti precisi.
La città, che sinora ha proceduto a vista affidandosi completamente alla "capace" dirigenza incaricata ad hoc delle partecipate, avrebbe avuto probabilmente piacere di conoscere con quale missione e quali persone lavorano in questa nuova struttura.
Ma, detto questo, si scopre che quell'Ufficio ha "capacità di impulso": siccome la loro descrizione dell'incarico ai legali per il tentativo di rendere nulli i contratti per i derivati in pancia ad API non ha sortito effetto, ricorrono ora alla richiesta di altri 13mila euro per un "aggiornamento dell'incarico per le analisi e gli approfondimenti necessari relativamente alla nullità del contratto di mutuo e suoi derivati, per problematiche emerse successivamente all'affidamento originario".
Con la determina 1554 del 25 maggio, il dirigente approva lo stanziamento.
Certo, in mezzo c'è stato il fallimento di API, ma anche ai tempi dell'incarico, poco più di due mesi fa, le cose erano abbastanza chiare.
La cosa che fa più specie, è che lo studio legale già incaricato, Adavastro e Associati, chiede più denari perché gli serve una "collaborazione tecnica specifica relativamente alle nuove problematiche emerse".
Curioso.
O gli "uffici" non sono in grado di descrivere correttamente gli incarichi, o li si assegnano a capocchia o, ancora, chi si propone non ha le competenze.
Il Comune di Rozzano, con API, ha fatto parte e ha dato spazio all'abbuffata da 88 miliardi di euro in Lombardia del 2007 da parte delle banche, che, solo per quell'anno, valse 908 miliardi in Italia. Il re incontrastato delle sottoscrizioni è stato il mitico Chiamparino, che, per il solo Piemonte, è riuscito a farsi fregare per 322 miliardi nel 2012 (fonte Banca d'Italia).
Ma se qualcuno è riuscita a spuntarla con le banche d'affari, non l'ha fatto certo con i legali: i consulenti di supporto, in questi casi, son sempre stati esperti di calcolo probabilistico. Lo Swap, il tipo di contratto firmato dal Comune, si basa sul calcolo delle probabilità, come alla roulette. La scommessa deve essere equa e conosciuta da entrambi, altrimenti la disparità non comunicata agli ignari sottoscrittori, può essere impugnata.
Nella determina dirigenziale di integrazione della parcella non si capisce proprio a fronte di cosa l'U.S.P. chiede altri soldi per Adavastro. Speriamo si tratti di un qualche matematico capace, e non del solito amico....fiscalista!
Il “calcolo delle probabilità” è l'arma delle officine finanziarie delle banche. Ad ogni "scommessa" si attribuisce un probabilità e un prezzo. Ciò che serve è calcolare quel prezzo e valutarne l'equità.
Inoltre, dove questo tipo di "contrattazione" ad annullare i contratti ha avuto successo, si era messa alla base una serie di risultanze da indagini penali nei confronti delle banche che qui non hanno ancora trovato spazio.
Nel frattempo, tre giorni fa si son chiuse le indagini sul Monte Paschi, e si attendono i rinvii a giudizio.
Ma alla fine, a Rozzano, si integrano sempre le parcelle, e gli unici a fregarsi sempre le mani sono gli avvocati...
RF

N.B. Il derivato è uno strumento finanziario il cui prezzo è basato sui valori di mercato di una o più attività sottostanti, come indici azionari, azioni, obbligazioni, materie prime, tassi d'interesse, etc. Il prezzo di un derivato dipende dunque dal valore di una certa attività che non si possiede, in modo da negoziarne il rischio senza acquistarla direttamente sul mercato. 
La negoziazione di derivati non può essere considerata una normale attività di investimento: questo strumento in API è stato utilizzato a copertura di un rischiofinanziario (hedging).
Le tipologie più note e diffuse dei prodotti finanziari derivati sono: Futures; Opzioni; Swap; Forward rate agreement
API ha sottoscritto gli Swap, contratti con i quali i contraenti si impegnano a scambiarsi flussi monetari futuri. I due tipi principali sono gli interest rate swap e i currency swap. API si è obbligata a pagare per un dato tempo interessi calcolati su un capitale ad un tasso fisso mentre l'altra parte (MPS) si è obbligata a pagare interessi calcolati su un tasso variabile.

Il contenzioso aperto punterebbe ad annullare il contratto sottoscritto, ma le....probabilità sono basse!

2 commenti:

  1. ma Lei crede veramente che un ufficio, in questo caso delle partecipate, abbia "capacità di impulso" e/o di autonomia?
    Gli uffici comunali lavorano su ordini precisi e supervisione della Dirigenza che a sua volta ottempera alle decisioni prese dall'Amministrazione Comunale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Lei crede veramente che RF pensi che gli uffici comunali abbiano "capacità di impulso" e/o autonomia?! :-D

      Elimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.