mercoledì 4 gennaio 2017

Salvare la musica o i palestinesi? Beh, la musica rozzanese!

A Rozzano, visto che si crede fortemente nell'impegno per i Territori, tanto che due assessori (di cui uno neofita temporaneo) a loro spese si son recati a "far testimonianza" in quel della Palestina al fianco del leader Massimo, e si destinano ben 800 euro (!) all'associazione che se ne occupa direttamente (Determina 3037 del 23/12/2016).
Mentre, siccome la musica è importante, si continua in continuità, a versare decine di migliaia di euro ad una associazione che la salva con una delibera di Giunta di fine anno e pochi giorni dopo il versamento nelle sue casse di altri 15mila euro (delib. GC n. 223 del 18/12/2016 e determina 3076 del 23/12/2016). Alla corte della Pinardi all'ICS Liguria, Sante Imbriani e Giuseppe Lo Preiato insistono nel mantenere quote di interesse significativo in Comune e altrove...
Sarà per l'impegno estremo del presidente (il primo) e del vice presidente (il secondo) per i loro studenti, sarà perché la Palestina è lontana, sarà perché.... insomma per l'ennesimo anno, in un periodo di nozze coi fichi secchi, a Salva La Musica 2 vanno tanti soldi quanto a tutte le altre associazioni del territorio che si occupano di ambiente, cultura, sicurezza e altro, sputando sul piatto di chi, tale "offerta di servizio" la faceva gratuitamente.
Già: gratis, che parola orribile!
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.