venerdì 30 settembre 2016

D'AVOLIO A GIUDIZIO IL PROSSIMO 8 NOVEMBRE. ROZZANO BEN RAPPRESENTATA

Dopo la notifica della chiusura delle indagini di cui demmo notizia durante gli scorsi mesi, Massimo D'Avolio, ex sindaco di Rozzano e consigliere regionale del PD, è stato inviato a giudizio il prossimo 8 novembre al Tribunale di Milano.
Il GIP avvierà il procedimento con l'udienza preliminare a conferma delle ipotesi accusatorie del PM che, oltre al consigliere, vede coinvolti (secondo le indiscrezioni della prima ora) la moglie, l'ingegner Vito Ancora, ex dirigente e consulente di AMA e API nonché consigliere comunale del PD a Segrate, ed altri personaggi.
Approfondiremo i capi di imputazione nei prossimi giorni, ma tutto sembra ruotare intorno alle vicende del teleriscaldamento.
Le vicende legate all'infrastruttura locale stanno prendendo campo in tutto ciò che è stato portato alla luce in questi anni e tradotto in notizie di reato per la procura dal consiglio comunale, dai cittadini e, in ultimo, ma molto pesante, dalla Corte dei Conti.
Anche il processo ci consentirà, insieme a tutto il resto, di fare luce su un periodo sciagurato di gestione della città che, oggi, risulta divorata dai debiti delle partecipate AMA e API.
In tutto questo, attendiamo di sapere se la delibera di Giunta per la costituzione di parte civile dell'amministrazione è andata a buon fine. Sarebbe un segnale politico, ma anche un non volersi far carico (ne rendersi conto) del coinvolgimento dell'attuale primo cittadino, sempre dettosi (e attorniatosi di personaggi) in continuità con la precedente amministrazione.
RF

12 commenti:

  1. te pareva ,i prof sono gli attuali amministratori di Rozzano per la vicenda tram 15 per 2 km da 2 anni la città e paralizzata salvo da Rozzano

    RispondiElimina
  2. Visto che essere indagato o rinviato a giudizio "roma ci insegna con la giunta 5 stelle e la signora Muraro" non significa essere colpevoli o come il sindaco pizzarotti poi assolto , dare una notizia è utile ma il modo e le allusioni in cui viene scritto vedasi termini come sciagurato o altro....non faccia il tipo talebano stellato faccia fare il corso alla giustizia senza fare processi sommari.
    http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/12/10/news/monza_sistema_penati-129159732/
    Sarebbe bello vedere anche notizie come queste sul blog dopo aver attaccato persone che non hanno condanne.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, caro anonimo. E' vero che la giustizia deve fare il suo corso e che sino (addirittura) al terzo grado di giudizio non si è ritenuti passati in giudicato, ma (storture della giustizia a parte) le carte e la ricostruzione fatta nel tempo da RF, Comitato Occhi Aperti et al. corroborati dal sostanziale fallimento delle partecipate con strascico di debiti per un centinaio di milioni, non hanno da spettare un giudice.
      A Rozzano nessun appartenente al M5S è stato coinvolto in alcunché, e nemmeno nei comuni vicinori. Di Roma ci sono ben altre "penne" che intingono la punta nel veleno e per ben altri motivi che per notizie di reato create "a la cartè" come quelle di Muraro (che il giorno stesso del conferimento dell'incarico è stata lodata da alcuni esponenti del PD) o di Pizzarotti.
      Se non conosce i fatti si informi (RF è un deposito di perle per ciò che concerne il Decaduto e compagni bella), dopo di che ne riparliamo.
      Cordialità
      P.S: la prossima volta si firmi, grazie

      Elimina
  3. Scusi
    le carte che lei pubblica o altro saranno sottoposti al giudizio della legge non al suo.
    Quindi i processi via web rimangono illazioni , lei non fa le sentenze.
    I pentastellati sono capaci di giudicare gli altri ma adesso ad essere indagati ne avete vedasi nogarin vedasi alcano vedasi roma ...quindi tutti colpevoli processi mediatici....insomma due pesi due misure vedasi pizzarotti......alla fine contano le sentenze non le chiacchiere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che ho simpatia per il Movimento ma non ne faccio parte (così come non ho appartenenze a nessuno dei partiti ai quali di volta in volta veniamo accostati a seconda del giudizio che esprimiamo o delle questioni che solleviamo), il solo fatto di aver trovato e provato operazioni opache (nella migliore delle ipotesi) non abbisogna della magistratura. Il giudizio di chicchessia prescinde da un giudice.
      Se il suo vicino sputa a terra e lei lo vede, e magari gli dice (giudicandolo) "maleducato!", e lui (come sempre accade) le risponde "fatti i c...zi tuoi", sebbene possa denunciarlo per la contumelia ed avere un giudice che (forse) lo condanna, non è che toglie di mezzo il fatto che il suo giudizio sulla maleducazione l'abbia espresso sui fatti....
      Non ci sono due misure, ce n'è una: Rozzano è affossata dai debiti, ha le tasse locali più alte d'Italia, paga ad Ama la tangente sulla monnezza, ha il teleriscaldamento ai cittadini più indigenti della città ai prezzi più alti di Milano, ....e ci fermiamo, e dunque i giudizi sono più che legittimi, come la richiesta che certi figuri tolgano il disturbo dalla politica e dalla gestione della Cosa Pubblica.
      Cordialità

      Elimina
  4. giorno signor masini
    eletto nel 2009 con i verdi e consigliere di maggioranza guidata dal pd, quando il decaduto gli dava incarichi lautamente pagati come presidente di..ecc ecc non si lamentava di essere stato incaricato e far parte del sistema pd.
    Casualmente dopo il salto della staccionata diventa critico di un sistema di cui ne era rappresentante e anche di maggioranza...
    Quindi oggi leggere i suoi post diventa difficile credere che uno sputa nel piatto dove ha mangiato siano opinioni rispettabili..come dire prima prendo e poi nego....
    Doppia morale insomma...ci spieghi come mai allora non criticava ed oggi invece dopo le cariche si erige a paladino della retta via......io la chiamerei volta gabbana ipocrisia ci erudisca lei come si fa a farsi eleggere ed essere consigliere di maggioranza e poi diventare il messia
    curiosità italiane.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se deve dire fesserie e sparare falsità, per lo meno si firmi!
      Non ha scritto una, dico una cosa vera.
      Son stato eletto per il primo mandato nel 2004 (con i Verdi). All'opposizione sino al 2007. Poi in maggioranza, dove ho dato un contributo fondamentale (tra le altre cose) a realizzare il nuovo Regolamento Edilizio di Rozzano, far nascere il Parco dello Smeraldino, etc. etc. Per il secondo mandato nel 2009 con la lista civica Rozzano per D'Avolio, in maggioranza sino al 2011, poi all'opposizione. Poi basta. Due son più che sufficienti, in onore alle idee che da sempre sostengo.
      Nel 2009 ho avuto l'incarico (non è retribuito in alcun modo) di presidente della commissione territorio, tramite il quale, dopo aver "apprezzato" (sigh!) le modalità di deturpazione dello stesso, ho combattuto in modo veemente il nuovo PGT. Ho sostenuto l'idea del teleriscaldamento, poi degenerata nel modo che denunciamo da anni, perchè (come ho detto altrove) si sarebbe potuto trattare di una struttura di assoluto valore per raccogliere i cascami energetici sul territorio ed energia rinnovabile per non gravare sulle tasche dei cittadini e contribuire fattivamente alla riduzione delle emissioni. Invece, è diventato un coacervo di interessi tutt'altro che leciti.
      Non ho mai ne avuto la tessera, ne fatto parte del PD, ne del suo sistema. Non capisco da cosa ha dedotto le sue fantasiose conclusioni. Mi faccia un esempio, please!
      Il Decaduto in più occasioni, anche quando ero in maggioranza, mi appellava "il rompi coglioni", perchè il sottoscritto ha ed ha sempre avuto la schiena dritta. Se si fa riconoscere le posso passare documentazione e carteggi dove chiedevo trasparenza ed interventi nel senso anzidetto....
      Non sputo da nessuna parte altra se non dove c'è da sputare. Ho sempre vissuto del mio lavoro (non retribuito certamente dal sistema delle partecipate tanto caro al PD).
      Quando chiesi i voti, li chiesi per ciò che sostenevo e sostengo, in coerenza con quelli che sembravano intenti del gruppo presentatosi alle elezioni, ma, poi han preso una piega diversa...
      Se avrà la pazienza di leggere le migliaia di post che son presenti su RF, troverà (per sua sfortuna) una grande coerenza. Quando si sostiene un programma (non una persona) si parte per un'avventura che, se prende una strada diversa, si può e si deve abbandonare.
      Da quanto dice e scrive mi sembra ben poco preparato su molte cose, e poco avveduto nello scrivere in tal modo al sottoscritto.
      Mi spiace per la sua omertà sul nome.
      Comunque, se vuole, mi scriva e vediamoci per un caffè: imanageme@googlemail.com

      Elimina
  5. MARCO MASINI - CONSIGLIERE
    Nato a Milano (MI) il 03/01/65, Grado di istruzione: Laurea, Professione: Imprenditore/Dirigente d'azienda
    Marco Masini - Consigliere Rozzano
    Incarichi attuali:
    » dal 20/07/2009 : Consigliere Consiglio Comunale Rozzano (MI) (Gruppo: Misto)
    Carriera in istituzioni, partiti, aziende pubbliche e private... (1)

    Nelle Istituzioni (1) | Nei Partiti (0) | Altro (Aziende, Sindacati, ecc..) (0)
    dal 13/06/2004 al 06/06/2009 : Consigliere Consiglio Comunale Rozzano (MI) (Lista di elezione: Verdi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi? Mah...
      Era già noto e lo pubblico ovunque.
      A bientôt...

      Elimina
  6. quindi quello che scrive nella risposta che il signore le pone e lei dice che sono stupidate a leggere quei dati non sembrano.....quindi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi, ma sta diventando noioso: mi sembra non sappia leggere. L'italiano è una lingua completa, chiara e, se usata correttamente, anche capace d'esser esaustiva.
      Nel copia e incolla dei dati tratti dal Corriere.it c'è scritto che Marco Masini è stato consigliere comunale dal 2004 al 2009 e poi dal 2009 al 2014. Perfetto.
      Il resto è indicato nella nostra risposta poco sopra.
      Buona giornata

      Elimina
  7. A Rozzano esistono gli onesti come i capelli sulla testa di Apuzzo

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.