martedì 6 ottobre 2015

GIUSTIZIA. L'Amministrazione in Tribunale contro un suo (ex) sostenitore

Il prossimo 8 ottobre il Comune si costituirà parte civile nell'udienza contro un suo ex dipendente, un vigile, oggi in pensione.
Se non ricordiamo male, si parlava di un alterco con il suo superiore che, probabilmente con insulti e contumelie, ha portato alla chiamata alla sbarra.
La denuncia ufficiale è probabilmente relativa a quelle "condotte poste in essere nella sua qualità di sovrintendente della polizia locale", come si rileva dalla delibera n.140 della Giunta, ma tali condotte erano (ahimè) evidentemente ben accettate e sopportate dall'allora amico. Infatti, sino alle amministrative, il sovrintendente, apparentemente ancora in servizio ma impropriamente in lista con la futura maggioranza (Uniti per Rozzano) a sostegno della poi sindaco, era sotto "l'ascella tutelare" della maggioranza locale, al punto che la figlia entrò (su imbeccata e restituzione del favore dell'oggi imputato) nel Cda di Sfera. Dopo le amministrative, nel gioco delle parti tra dentro e fuori, deve essere caduto in disgrazia.

Lo studio associato a cui si è affidato (con incarico fiduciario) l'amministrazione è già noto alle cronache locali, dove si è occupato nel passato di urbanistica e di penale, sempre nella costituzione di parte civile per conto del Comune. Solo che, quando lavora per altri comuni (ad esempio Cologno M.se) il CV è pubblico, a Rozzano no: te lo devi cercare.
Ora, va bene che un dirigente debba essere tutelato, ma costituirsi parte civile ci sembra francamente eccessivo. In un periodo di ristrettezza, 4mila euro per avvocati potevano esser ben spesi in altre faccende.
Dopo la denuncia querela per diffamazione avverso un comitato civico (5mila euro), ora la costituzione di parte civile contro un ex vigile (4mila euro). Un bel 9mila euro destinati agli avvocati verso un misero 10mila per voucher lavoro!!!!
Scandaloso.
RF

4 commenti:

  1. La meta' dei nostri soldi...si di noi che paghiamo le tasse e l'affitto da 50anni sarebbero bastati x mettere il montascale a mio padre che vive segregato in casa.Nn aggiungo altro se no inizierei ad insultare quelli che li meritano.

    RispondiElimina
  2. La meta' dei soldi usati sono di noi cittadini onesti che paghiamo le tasse e io l affitto da 50anni....invece di spenderli x queste stronzate potevate usarli x mettere il montascale a mio padre che e' costretto a vivere segregato in casa.La meta' bastava!Vi guardate allo specchio alla mattina?Che schifo!!!!

    RispondiElimina
  3. I denari utilizzati per querelare il cittadino sono pagati in parte dal cittadino stesso. Come nel caso del Condominio, si dovrebbe scontare dalle tasse a carico del cittadino la quota spese della procedura

    RispondiElimina
  4. Nelle dittature gli intellettuali sono perseguitati, ed è facilmente motivabile la loro irragionevole strategia. Anche il fascismo, quando si accorse della nullità culturale dei gerarchi, tentò di costituire una classe separata dal potere esecutivo, che sostenesse le malefatte del Duce. un tentativo vano, poichè il meglio del paese giaceva nelle carceri, o all'estero per preparare la riscossa morale del paese.Non a caso, Mussolini riteneva che la gente colta ed intelligente: Gramsci, Don Sturzo, Monsignor Montini, Pertini, Matteotti, i Fratelli Rosselli, ecc.., fosse pericolosa in quanto capace di pensare e, quindi, di valutare il peso della tragedia vissuta a quel tempo dal nostro paese. Da alcuni anni a Rozzano,si avverte l'assenza di una classe dirigente in grado di supportare ideologicamente il potere costituitosi a seguito della varie tornate elettorali. Non ci sono i partiti, manca, quindi, la spinta innovatrice e disinteressata. Gli accoliti raccolti per strada, sono un fardello pesante, che ha un costo in termini economici e di abbruttimento generale della cosa pubblica. La storia che viene riassunta da RF, che non conosco nei suoi dettagli, sa di meserie umane, che sono sempre più diffuse nella nostra città. Stiamo vivendo la tragedia Api, che ha pochi riscontri nel paese.
    Diego

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.