martedì 12 maggio 2015

COSTI. Tra Comune e Partecipate, 4 milioni di euro per oneri da (im)produttività ed eccedenze

Dall'analisi dei dati sul tasso di assenza del Comune di Rozzano, si rileva che dall'insediamento della nuova sindaca (ma, forse, non per colpa sua), si è avuto un progressivo e costante aumento nel tempo del numero di ore non lavorate da parte dei dipendenti comunali.
Al netto delle ferie, si è passati da un minimo del 4,53% a giugno 2014, il mese delle elezioni, al 9,05% di marzo 2015. A questo occorre aggiungere i costi abnormi ed in eccedenza delle partecipate, per l'esternalizzazione di servizi che stavano bene in piazza Foglia.
Le cause possono essere varie, ma gli effetti sono certi: un aumento dei costi per il cittadino derivanti da un calo di produttività.
Immaginiamo che il Sindaco abbia ben presenti questi dati, e che quindi stia ponendo rimedio al problema che, su un bilancio che vede 7,2 milioni di spese per il personale, questa crescita vale 350mila euro. Redistribuiti su 18mila famiglie, sono 20 euro a famiglia.
Non si tratta del valore più alto in assoluto. Scorrendo i dati disponibili sin dal 2009, si nota che si è arrivati a punte anche del 12%.
"Il progressivo invecchiamento della popolazione lavorativa è una delle possibili ragioni dell'incremento" ci dice uno dei rappresentanti sindacali.
Ma ci tiene a citare, in positivo, anche un altro tema: quello dell'onere (ed onore) per il pubblico di dover assumere quantità crescenti di lavoratori con ridotte capacità, che, necessariamente, determinano un aumento degli oneri orari per le visite ed i controlli di routine. "Non ci sono altri importanti elementi di cambiamento della produttività comunale".
Tracciato andamento tasso di assenza al Comune di Rozzano 
Sarà certamente così. 191 dipendenti, ed una struttura che appare sufficientemente dimensionata per far fronte alle necessità di un comune delle dimensioni di Rozzano, fa trasparire - ancor di più - l'inutilità di alcuni servizi che son stati delegati alla partecipata Ama.
In Italia vi sono 450 mila lavoratori nelle amministrazioni comunali, e la Lombardia, con 64mila dipendenti circa, fa la parte del leone.
Rapportando il numero dei dipendenti comunali al numero degli abitanti residenti (moltiplicato per 1.000) si rilevano, in media, nei comuni italiani 7,44 unità di personale ogni 1.000 abitanti. Valori superiori alla media nazionale si registrano, in particolare, nelle amministrazioni comunali della Valle d’Aosta (12,07), della Sicilia (11,37) e del Trentino Alto-Adige (9,71)
A Rozzano, stante la situazione attuale, si hanno 4,65 dipendenti ogni 1.000 abitanti, e siamo sotto la media, in linea con i comuni delle regioni più virtuose (Veneto, 5,88, e Puglia, 4,82).
Resta il fatto che, con un 10% circa di assenteismo, 720mila euro degli oneri per la cittadinanza se ne vanno in, sostanzialmente, costi sociali.
A quanto sopra, in termini di costi al cittadino, bisogna aggiungere una media di 4,9 dipendenti di partecipate comunali ogni 1.000 abitanti nei comuni della Lombardia (studio Cerved 2014). Per Rozzano, significherebbero altri 200 dipendenti (in media), mentre, tra Ama, Api, Sfera, Ama Sport, Miogas, Area Sud, Arco si contano (pesando le quote societarie in capo ad Ama) circa 295 dipendenti, ben il 30% in più.
"Fatto salvo il numero dei dipendenti del comune" dice il consigliere comunale Gianni Ferretti, "occorre ricordare che la corte dei conti ha definito le partecipate il cancro della economia , e Rozzano, come sappiamo, non fa eccezione. Assunzioni clientelari, nepotismo e disfunzione con incapacità danno la linea ai politici altrettanto incapaci!".
La realtà dei fatti mostra che, al di là delle distorsioni derivate da una ricerca del consenso che a livello locale ha superato, in qualche caso, anche le più imbarazzanti attese, non siamo del tutto disallineati rispetto al panorama lombardo" commenta Franco Spiccia, segretario locale di Sel. "Certo, più efficienza e maggior controllo possono portare più efficienza, e per questo proponiamo un percorso di verifica e razionalizzazione basato sui bisogni, che vanno riletti dinamicamente, con l’evolversi della città e delle necessità dei cittadini”.
E con tutto questo abbiamo oneri che sommano l'assenteismo "da Comune" per 730mila euro circa ed eccedenze di spesa rispetto alla media per 2,5 milioni...
....e lasciamo stare i 55,1 milioni di euro di debiti.
E' la politica, bellezza!
RF

6 commenti:

  1. Ma postare i commenti di ferretti ormai rappresentate di ex partito azienda che fà la morale sulle assunzioni è veramente ridicolo..ma normale ormai per parlare male di tutto si usano le testimonianze delle minoranze 4 gatti che rappresentano ex partiti comicità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i numeri sono numeri. O mettiamo in discussione anche 2 + 2 = 4 ?
      Cordiali saluti.
      Ettore

      Elimina
    2. Sempre 4 rimangono visto che la matematica non è un opinione.
      Una minoranza che rappresentata da un ex partito azienda 4 alibabà leghisti e i cittadini pentastellati , forse i più rispettabili.Di cosa si vuole parlare di consegnare la città a queste persone....auguri

      Elimina
  2. Ebbene si! Lei fa parte del Partito Strutturato di Rozzano, ovvero il partito con i suoi Dirigenti, Sindaci (due) Ama con il fior fiore di CDA e Dirigenza, per non parlare di API. Ma lei,esponente locale , facilmente riconoscibile per le scemenze e beotaggini cui ci ha gratificato, non si chiede da dove arriva il consenso locale? Siamo al fallimento, si rilegga attentamente i bilanci, soprattutto quelli di API, si vergogni, vergognate i di questa politica condotta da anni per avere consensi con promesse ed altro........
    L'assistenzialismo vi ha sempre portato consensi, ora lavoratori onesti,cittadini onesti, ne pagano le conseguenze.
    Ringraziamo D'Avolio & c. È fra questi c'è' anche lei diciamo 7 gatti?
    Si esprima con maggior rispetto e non faccia lo spocchioso, rifletta sulla disastrosa situazione che anche lei ha contribuito a creare. Legga gli atti che
    Le passano sotto il naso, ma poi, perché' perdere tempo ad intrattenerla,
    Tempo perso, frequenti i circolini, ma ci faccia sapere che cosa pensa del sistema D'Avogliati , lei certamente avrà' dato il suo contributo.
    Oggi faccio questa dichiarazione come anonimo, ma se insiste con il tuo spocchioso ed arrogante atteggiamento, caro compagno, mi dichiarerò' e ti chiamerò' in causa con il tuo nome e cognome. Sai perché , perché. Questo tuo
    atteggiamento e discorso, lo hai ripetuto sino alla noia, in diverse circostanze anche in mia presenza. Quindi, se riesci e ne hai le capacità' dai il tuo contributo, le tue becere critiche non interessano a nessuno soprattutto ai compagni del partito ristrutturato. Oppure vuoi da subito che ti dica quando è in che circostanze hai fatto questi ragionamenti?
    Aldo, Cassino Scanasio.

    RispondiElimina
  3. Scusi ma quando sul VIVIDAVOLIO per anni , con soldi pubblici, potevate raccontare di tutto e di più' , raccontare favolerete, con allegate fotografie in prima pagina, allora tutto andava bene?
    Otto gatti? No , otto furetti, ed i risultati si vedono.
    Mero late per i creduloni.

    RispondiElimina
  4. È da un po che non riesco a scrivere e sfogare la mia rabbia. Forse le veritá che scrivo danno fastidio a qualcuno. Perché la guardia di finanza ad oggi non ha arrestato nessuno? Tutti dicono che ci vuole tempo, ma se ci fossero degli illeciti gravi a quest ora non avrebbero fatto qualche arresto? Nel frattempo amici e figli del gruppo PD continuano a lavorare e trattare dati sensibili dei cittadini di Rozzano nella municipalizzata AMA senza aver vinto nessun concorso pubblico. Se poi andiamo a vedere i vari CDA. Perché non rendere pubblico i nomi e le loro appartenenze politiche ma soprattuttole parentele...Tutto cio in barba ai dipendenti di api che sono da mesi senza stipendio e fra un po senza un posto di lavoro . Se la guardia di finanza non può fare nulla perché tutto lecito, Dio mio a questo punto ti prego di non farci fare la fine della Grecia. Se a rozzano funziona così figuriamoci nel resto d' Italia

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.