giovedì 5 febbraio 2015

POLITICA. M5S, richiesto l'intervento dei Carabinieri per la partecipazione ai capigruppo

Lo scorso lunedì si è svolta la conferenza dei capigruppo consiliari a porte chiuse. I cittadini che volevano assistere son stati lasciati fuori dalla sala giunta dove, per maggiore "riservatezza", hanno trasferito la sede, che usualmente era la sala capigruppo al centro civico.
Gianluca Palmeri, consigliere comunale del M5S: "Durante la conferenza dei Capigruppo abbiamo chiamato i carabinieri per le nostre rimostranze: troviamo inaccettabile il comportamento del presidente e del sindaco, che, per la prima volta, si era degnata di partecipare".
Il centro della polemica è intorno ad una convocazione dell'incontro al solo scopo consultivo.
"E' inaccettabile la chiusura delle porte se non ci sono, come non ci sono state, comunicazioni che attengono alla sfera personale o alle garanzie di impiegati pubblici, consulenti o politici" insiste Simone D'Agnelli, capogruppo pro tempore del Movimento.
All'articolo 13 del Regolamento del Consiglio Comunale si dice che: "La Conferenza dei Capigruppo è organo consultivo del Presidente del Consiglio Comunale, ed è composta da tutti i capigruppo consiliari". Sulla base di questo, la posizione dei componenti il gruppo del M5S è netta: "La consultazione non c'è stata, il Sindaco ha spiegato la sua posizione ed il Presidente non ha fatto niente. Ci sono gli elementi per un ulteriore abuso d'ufficio?".

Anche sulla questione dei partecipanti, impugnando il regolamento, si fa notare come non avrebbero potuto partecipare il vice sindaco e il vice presidente, che invece potevano partecipare su delega in assenza dei principali attori.
Nel passato, d'altronde, la richiesta di partecipazione era nulla, e, successivamente, con la richiesta di mantenere il dovuto contegno, si era permessa la partecipazione di ex consiglieri come Marco Masini e altri.
I carabinieri, intanto, ci dormono su, e forse avranno modo di intervenire in altre occasioni. 
Insomma, un ulteriore chiusura delle porte al consiglio ed alla città.
Ma abbiamo un assessore ala trasparenza...
RF

6 commenti:

  1. Abbiamo ricevuto un interessante commento che pubblichiamo non integralmente perchè necessita della rimozione di parolacce ed oscenità non concesse dalla redazione:
    "Lasciate stare le forze dell'ordine a svolgere il loro lavoro sulla sicurezza cittadina già molto precaria di per sè e non sulle vs. "cose di bassa lega. Se eravate nel giusto allora avreste aperto la porta, salutato ed entrati... anche con la forza. Se necessario e se siete nel giusto... Oppure avevate paura dello scontro?!? Fate ridere!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premettendo che non intendiamo prendere le difese del M5S (che ci ha segnalato il fatto e lo san fare da soli), ricaviamo dal gentile commento due cose:
      1) la sicurezza cittadina è precaria;
      2) lo scontro fisico è l'attesa per la prevaricazione.
      Partendo dal presupposto che erano gli agenti della Polizia Municipale ad impedire l'ingresso, ci è parso di capire che quella sia stata la ragione per rivolgersi ai Carabinieri.
      Come accade spesso, l'aver ragione o l'essere nel giusto non è condizione necessaria e sufficiente per fare le cose come andrebbero fatte.
      Per la supposta "paura dello scontro" non capiamo: si riferisce ad uno scontro fisico? Per ciò che riguarda lo scontro politico ci pare che ognuno stia facendo la sua parte senza paura e senza verogna (dipende dalla parte).

      Elimina
  2. complimenti per la strumentalizzazione!!
    La prevaricazione l'avete iniziata voi perché chiamare un autorità militare perché non vi hanno fatto entrare in una riunione quando ce n'era già una presente è ridicolo! La prossima volta chiamate l'esercito!!! Oppure direttamente i militari della NATO con la motivazione che non vi fanno entrare laddove non si poteva entrare!!!!! Complimenti ...ottima politica!

    Ps. Magari non inventatevi che il commento presentava oscenità per oscurare le parti a voi non convenienti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi è la dichiarazione di un partito? Quale, di grazia....
      Passiamo il commento ai rappresentanti del M5S.

      Elimina
  3. Il partito della ...LOGICA CIVILE!!!

    RispondiElimina
  4. Mi pare di capire che qualcuno vorrebbe lo scontro addirittura fisico.E' un discorso, un atteggiamento da embrione congelato nel 68, improvvisamente
    scongelato. Non mi meraviglia!.Piuttosto ritengo aberrante, politicamente quanto avvenuto, mi riferisco al Scilipotismo introdotto da D'Avoglio & c per rimanere in sella,dopo l'abbandono della sua maggioranza, con l'acquisto strada facendo dei due forzaitalioti , è aberrante la situazione politico amministrativa attuale docet le partecipate , con tutto il parentado e il famiglio che ci governa? Perchè non commentiamo gli ultimi fatti! Guardia di finanza etc. Parrebbe che nessuno abbia telefonato per intervenire.Eppure!
    Comunque è un sisitema , la fotocopia di quella di Sesto. In un momento come l'attuale ben venga GDF,Carabinieri , Vigili ( in Alboreto) o vogliamo Ancora affidarci alle solite famiglie compreso il suo, nostro segretario cittadino? Ancora ai soliti Leader?Ai soliti Dirigenti, ai soliti CDA ?
    Domani si vedrà! Che cosa ci porterà la primavera? Ovvero entro il 29 marzo? Senza alcun dubbio un clima migliore, il venticello tiepido spazzerà via la nebbia,le nuvole, il cielo grigio, e.altro.............

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.