venerdì 30 gennaio 2015

VIABILITA'. Buche: un cittadino si frattura un braccio cadendo dalla moto

Il cartello apposto nella via Volturno
Lo scorso 27 gennaio, in via Volturno a Quinto Stampi, nella degradata zona industriale, a causa di una buca è stato sbalzato di sella un motociclista, poi finito in ospedale.
Ringraziando la dea bendata, sembra che si sia "semplicemente" fratturato un braccio!
La polizia locale, prontamente intervenuta sul posto, non ha potuto che prendere atto del penoso stato di manutenzione della strada, allertare API e verificare la necessità di cure del ferito.
La strada, una delle vie principali dell'area, è piena di buche e nei pressi della Doppel Farmaceutici e della Euticals non ci sono strisce pedonali, dossi o semafori lampeggianti di attravesamento pedonale a tutela degli operai.
I vigili si sono premurati di mettere dei cartelli stradali, molto probabilmente per non far incorrere il comune in cause giudiziarie per la mancata segnalazione, ma vi sono delle responsabilità sull'in-decoroso stato di manutenzione dell'asfalto.
D'altronde, proprio durante la festa di San Sebastiano, proprio dai vigili che ricevevano la benedizione clericale abbiamo ricevuto forti lamentele per le costanti e continue segnalazioni di pericolo legate allo stato di manutenzione delle strade, sia per il manto stradale che per il degrado della segnaletica.
Via Volturno è una delle tante strade piene di buche, ed ogni tanto qualche residuo sassoso di asfalto al passaggio dei camion viene "sparato" contro le macchine parcheggiate.
Lo stabilimento della Euticals
Nonostante siano passati ben più dei declamati 100 giorni, durante i quali si sarebbero sviluppate le priorità di questa amministrazione, che vedevano al primo posto il decoro cittadino, non si vedono grandi segnali in questa direzione...
Eppur l'assessore ai Lavori Pubblici, Marco Ercoli, è di Quinto Stampi!
La valorizzazione infrastrutturale delle aree industriali e commerciali dovrebbe rappresentare un impegno primario di ogni amministrazione. La capacità di attrazione delle aziende, e la possibilità di generare posti di lavoro, passa attraverso i trasporti, la logistica e le dorsali per la comunicazione informatica.
Ma qui a Rozzano sembra che il lavoro si possa generare (e perdere) solo con le aziende pubbliche.... Strabismo amministrativo.
RF

4 commenti:

  1. E'una vergogna ! Ormai solo l'ex sindaco puo' girare per Rozzano con le sue due jeep mentre il cittadino comune (per andare al lavoro) deve evitare buche e megapozzanghere al buio . Provare per credere , fate in scooter il tratto di strada dalla Delta Medica sino alla rotonda dell'Iper prendendo il cavalcavia , o il tratto di strada dove passera' il tram 15 .
    Buona Fortuna

    RispondiElimina
  2. La notizia mi da lo spunto per ricordare, parlando di strade cittadine dal fondo dissestato, lo stato pietoso di tutti i tratti (e sono tantissimi, se poi comprendiamo anche le zone degli attraversamenti pedonali, il numero è imponente) pavimentati con gli autobloccanti anzichè l'asfalto, frutto della destinazione degli oneri di urbanizzazione al restauro cittadino iniziato alla fine degli anni '90. A questo proposito ho avuto - tempo fa - uno scambio di mail in proposito con l'Arch. Zamparino, che mi contraddiceva, allorchè avevo definito la tipologia di fondo stradale poco adatta al traffico intenso e pesante che vi scorre sopra. La ritengo confacente a luoghi poco battuti dai veicoli, in specie se pesanti, ideale per le isole pedonali. L'avevo invitato ad un sopralluogo per dimostrare in contraddittorio le mie ragioni, ma non ho avuto risposta, probabilmente era preso da altre faccende ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'arch. PANZARINO, dirigente dell'ufficio tecnico, è sempre molto sicuro di se, e difficilmente torna sulle sue scelte ammettendo problemi (io non l'ho mai sentito pronunciare un "ho sbagliato" o similari)...
      Anche sulla programmazione urbana ho spesso segnalato debolezze: non c'è una linea guida. Ma questo deve essere colpa del fatto che è lì per incarico sempre temporaneo dato dal sindaco di turno. Non è colpa sua!

      Elimina
    2. grazie per la precisazione e anche grazie per la correzione del cognome, è stato un lapsus ho scritto Zamparino ma intendevo Panzarino, mi scuso con l'interessato e lo aspetto nei punti strategici ;-)

      Elimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.