mercoledì 21 gennaio 2015

CRONACA. Avviso di garanzia per abuso d'ufficio a Massimo D'Avolio

Si tratterà certamente di un errore. Un povero ex sindaco, obiettore di coscienza, passato dalla Figc e imprenditore suo malgrado, sicuramente non c'entrerà nulla con le motivazioni relative all'avviso di garanzia che ha ricevuto per abuso d'ufficio.
Se uno mette tutto alla luce del sole, come si potrà mai pensare che sia contestabile un patrimonio ed una opulenza di cui tutti sanno tutto, accumulata per caso negli anni del faticoso mandato come primo cittadino...
Alla Gdf che gli notificava l'atto nel super attico affacciato sul parco di piazza Alboreto, ostentando serenità, avrà sicuramente sottoposto tutte le ragioni che dovranno esser poi sostenute nel successivo dibattimento.
Le cronache hanno riportato, sui giornali, di tutto. Ma il dato centrale è la fiducia nella magistratura, la stessa che sorregge ed ha sempre sorretto RF e i cittadini (pochi) che hanno nel passato contribuito con segnalazioni e denunce l'azione di trasparenza sempre negata dagli amministratori, anche oggi, in queste ore, dove un sindaco omertoso sulle partecipate si chiama fuori da una situazione che l'ha sempre vista direttamente ed indirettamente con le mani in pasta insieme al Decaduto.  

Attendiamo di conoscere i dettagli di un provvedimento che sembra riguardare molte persone, tra cui personale dell'ufficio tecnico comunale, per esprimerci segnalando i contributi del ricco passato si denunce e notizie di cui il blog è ricco.
Ma la storia non sembra finita.
Degli esposti presentati da molti (ma sempre pochi) non sembra siano state ancora prese in considerazione questioni centrali come il teleriscaldamento. Ma non dubitiamo che anche quell'aspetto, ed altri ancora, troveranno risposta a breve.
L'ingente quantità di materiale sottoposto a sequestro permetterà certamente di ricostruire molte delle storie che hanno fatto ricchi alcuni cittadini di quella straordinaria città che è stata già ribattezzata "puffolandia", con la lode "Rozzano vita mea".
Temiamo che, come del resto sta succedendo in tutta Italia, un Pd che insiste nel non prender atto di un problema relativo alla mancata "rottamazione", alla realtà dei fatti, ma che continua a riproporsi nel segno della continuità, non ha un destino di successo.
A breve aggiornamenti.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.