sabato 29 novembre 2014

STRUTTURE. Ancora prezioso rame sottratto a Rozzano. Il Balzo sotto la pioggia

I tetti de-ramati, già oggetto di manutenzione 
Una decina di giorni fa, è stato rubata gran parte della copertura in rame del tetto della struttura dell'associazione Il Balzo/Ageha. Un evento, purtroppo, che si ripete di frequente, e c'è chi addita la comunità Rom ormai stanziale sul territorio.
Il materiale oggetto del furto è stato poi parzialmente ritrovato nelle campagne circostanti dove il camion per il trasporto del maltolto ha probabilmente ceduto sotto il peso della refurtiva
Il tetto manomesso ha compromesso anche l'asilo. Ecco perché il comune ha fatto intervenire Api con urgenza, che, però ha usato dei plasticoni che non hanno retto al peso delle piogge.
L'acqua ha inondato anche le cucine, ed i ragazzi sono stati spostati a Rozzano vecchio, al Balzetto, una struttura molto più piccola ed inidonea per tutti loro.
In attesa  di risposte, abbiamo sentito la presidente particolarmente alterata, soprattutto per il classico muro di gomma che gli uffici si alzano quando non si è in grado di dare risposte.

Adducendo la mancanza di fondi e in attesa di una presunta disponibilità aggiuntiva dallo Sblocca Italia, il sindaco, ancora una volta, non avendo uffici costruiti per gestire in autonomia i problemi, è stata coinvolta direttamente dall'associazione. Non sono state però date risposte o prospettive altre se non..."attendiamo i fondi".
Come abbiamo visto nell'ultimo consiglio comunale, la necessità di un assestamento di bilancio sta a significare la complessiva difficoltà del bilancio pubblico, che, dunque, non riesce a coprire più nemmeno le necessità quotidiane.
I ragazzi davanti al Balzetto
D'altronde, anche le aziende, versano in pessime acque, quindi alla la copertura emergenziale è saltata.
La sensazione è che molti, sul territorio, abbiano riposto nella Davogliati fiducia per una presunta capacità di soddisfare gli appetiti delle questue pre elettorali. I portatori di interessi e voti, con una città completamente all'oscuro della situazione finanziaria, si accorgono ora che le promesse erano tali, e che non ci sarà possibilità di dare tutto a tutti come atteso.
E a rimetterci, della mala gestii, sono anche i disabili.
RF

1 commento:

  1. Vergognoso,ma i consiglieri di opposizione dove stanno?
    Che. Tristezza, ma anche quanta indifferenza!
    Una interrogazione: no?
    Non aspettiamo i molto da questi consiglieri, da questa Giunta e da questo Sindaco.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.