mercoledì 26 novembre 2014

AZIENDE. AMA: nuovo sito zero contenuti. E intanto c'è ancora Ancora

Il nuovo sito di Ama
AMA ha rinnovato il sito web, e, tra le novità più interessanti, si trovano dei link dedicati alla trasparenza. Ancora un po' opaca, ma si inizia.
Si rilevano le forniture più significative (senza gara), i conflitti in essere o da poco superati (le dazioni a ViviRozzano), i dati patrimoniali e i CV dei componenti il Cda (da cui si rileva la loro pochezza rispetto al compito) e l'organigramma aziendale, che vede, subito sotto il Cda di cui sopra, necessario per legge, la presenza di un unico attore, il dirigente con procure Gianfranco Sgambato, che, gestisce tutto.
Infatti, per poter operare al meglio, convoca un Cda ogni 15gg, al massimo, al fine di farsi dare, senza problemi, mano libera per determinare l'azione della società che è sempre in pessime acque. "Voi firmate, al resto penso io".
Le barzellette iniziano appena si clicca "scopri di più". Si è introdotti alla mission che recita "AMA Rozzano è un’azienda in costante sviluppo il cui punto di forza è il personale qualificato, coadiuvato da tecnici e progettisti specializzati". Personale qualificato, evidentemente. A cominciare dal Cda, proseguendo con il dirigente con procure, e le alte sfere. D'altronde i risultati sono li a dimostrarlo!

Salta all'occhio la difficoltà nel mettere un nome al Direttore Tecnico, ad interim Vito Ancora, ora in corsa per la poltrona da sindaco di Segrate. Questa sua "necessità" ha comportato la scelta di selezionare un animatore dell'area per continuare nello sperpero di risorse sul teleriscaldamento. Sarà sicuramente individuato in qualcuno sconosciuto ai più, selezionato per merito e competenza, non per tessera di partito o per aver lavorato nello Studio professionale del direttore tecnico ad interim.
Il Cda ha deliberato in questo senso, e l'incarico a Vito Ancora doveva terminare il 30 settembre, ma l'organigramma pubblicato mostra la casella senza nome, e non vi è traccia del bando di selezione nella sezione "bandi".
Pensate che nel giugno 2012 ci fu una gara per il ruolo, e vinse Vito Ancora. Poi reiterato nell'incarico sino a dicembre 2013, poi al 31 agosto 2014 ed ancora al 30 settembre 2014. Nel frattempo si è stabilito che, chiunque vinca la gara i servizi di ingegneria saranno acquisiti per 24mesi a 200mila euro....
Siccome è stato visto ancora Ancora negli uffici di Ama, ecco che i 200mila euro cadranno presumibilmente nelle capienti tasche del Vito rozzanese d'adozione ma segratese d'elezione. E la decisione, nei Cda espressione della più alta competenza, è stata quella di delegare sempre tutto a Gianfranco Sgambato, per non sbagliare.
Ma tutto questo nel nuovo sito non c'è.
Come non ci sono le consulenza legali, fiscali, tecniche e commerciali. Non ci sono i provvedimenti dei dirigenti, i verbali dei Cda e dell'assemblea dei soci. Etc etc. Per non parlare dei bilanci, che mancano della relazione di gestione, della nota integrativa, etc.
Un bel sito.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.