lunedì 24 novembre 2014

AMIANTO. Via Monte Bianco: il comune interviene dopo segnalazione del M5S

Tetti in onduline ethernit
A giugno e ad ottobre 2014 i consiglieri del Movimento 5 Stelle avevano sollevato il problema della presenza dei tetti in amianto negli edifici comunali di Villalta, sede di Arco, e nel centro anziani di via Monte Bianco a Valleambrosia.
Ebbene, anche a seguito di questa ennesima segnalazione, Arco si è impegnata ad intervenire, ed il presidente Pietro Forello ci ha comunicato che è ormai terminato l'intervento di messa in sicurezza, mentre, con la determinazione 2065 del 13 novembre, l'ufficio tecnico comunale ha determinato l'intervento nel centro anziani di via Monte Bianco. Circa 10mila euro alla ditta MR Coperture srl per la sostituzione della copertura.
Si esaurisce così la messa in sicurezza di quanto segnalato sin dal 2011 da Masini, e in ottobre dal M5S.
Il problema amianto, a Rozzano, non può però dirsi eliminato.
Come segnalammo, la pubblica amministrazione si pone addirittura in situazioni imbarazzanti. Ricordiamo quando furono portati gli operai di API nei capannoni della cascina Follazza, da cui la ASL li fece poi sloggiare sanzionando la società.
Ed ancora, tra Valleambrosia e Quinto, si intravedono molte coperture in ethernit.

La recente sentenza che ha assolto la società svizzera dall'accusa di danno ambientale (in quanto dalla chiusura della fabbrica i giudici hanno ritenuto che la generazione del danno si sia interrotta) ha riportato il tema al centro del dibattito sanitario e giudiziario, e ci fa capire come non siamo al sicuro dai rischi collegati alla presenza dei manufatti che lo contengono, che, se resi friabili dal deperimento, possono causare sempre mesoteliomi.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.