venerdì 3 ottobre 2014

TRASPORTI. ATM, cantiere secretato. Il Sindaco incontra di nascosto i vertici MM

Il cantiere langue... ma segretamente Agogliati sa
Da qualche tempo il cantiere del nuovo capolinea del tram 15 è fermo. Tutti ci si interroga sulle ragioni, visto che, lo scorso anno, i lavori erano ricominciati a spron battuto.
Per capire cosa sta succedendo RF si è mossa su tutti i fronti: MM, ATM, Comune, Azienda appaltatrice, operai, Comune di Milano....
Nel frattempo, veniamo a sapere che Barbara Agogliati ha incontrato, un paio di giorni fa, in segreto, i vertici MM, ma dall'incontro non deve averne ricavato granchè, visto che non è partita la grancassa istituzionale. Ed invece di rendere edotta la città (anche manifestando eventuali difficoltà), attende una qualche risposta come panacea ai mali della città...
Insomma, l'immagine che se ne ottiene è abbastanza torbida, e attende, necessariamente, impegni di altri che ancora devono essere concordati, prima che comunicati.
Francesco Barbera, consigliere di FI, raccoglie e manifesta l'esasperazione di molti: "Non è possibile tenere la città all'oscuro dei problemi. I cittadini della zona sono bloccati da un cantiere che doveva già averli liberati, ed i commercianti stanno subendo una vessazione costante che non meritano".
Intanto, molto pragmaticamente, il cantiere è fermo per problema di denari, come ci aspettavamo!

L'azienda che aveva ripreso i lavori come comunicato anche da RF sta gestendo lavori, appaltati nel 2009, che hanno subito aggiustamenti e modifiche in corso d'opera che non sono ancora stati probabilmente riconosciuti. Inoltre, per far fronte a questo, sembra che l'appaltatore avesse chiesto un pagamento dei SAL con più sollecitudine, ma nulla. Avendo anche altri cantieri e non potendo tenere, per evidenti problemi di gestione del personale, fermo un simile lavoro, li avrà trasferiti altrove.
Ci sono poi altre questioni incombenti che MM deve gestire. Ricordiamo che, giusto nelle scorse settimane, è stato chiesto dal Consiglio comunale milanese ad MM di occuparsi dei loro 28mila appartamenti ERP (e MM si sta organizzando per questo), ci sono i cantieri Atm da finire per Expo, ...
Expo.
La strada ferrata della speranza
Molti comuni sono impegnati sulla grande esposizione, ma non Rozzano. Per questo, nell'ambito delle definizioni delle priorità, potrebbe essere che un chilometro e mezzo di linea tramviaria al di fuori dell'interesse precipuo non sia importante...
Le scelte strategiche, come sempre, vengono da lontano. Se Rozzano fosse stata più intraprendente, nell'interesse pubblico, forse avrebbe investito di più per partecipare alle iniziative (e dunque ad esser messa nel calendario prioritario) di Expo, ad esempio.
Attendiamo ora il solito comunicato stampa congiunto dell'Amministrazione con MM che dirà i "motivi veri" del ritardo manifestando certezze scolpite sulla pietra per le nuove date di conclusione lavori.
RF


3 commenti:

  1. Francamente sono perplesso dall'ometa' di questa Giunta.
    Che sia tutto in catafascio e' evidente, dalle partecipate ai bilanci del comune.
    L'unica via percorribile e' il commissari amento.
    Per quanto riguarda il tram farebbero bene tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza a chiedere spiegazioni in consiglio.
    Forza Barbera, erede di un consigliere a lei molto vicino, depositi una interrogazione urgente, il sindaco ed il nuovo assessore Ercoli, che cosa aspettano.
    Forse una mozione di sfiduci indiretta alla prossima convocazione sa sembleare condominiale.
    Oppure una azione dei cittadini ai quali viene limitata la libertà'? Di muoversi?
    Tutti a casa, ed in fretta si vada alle consultazioni.
    Tutti a casa questi nuovi assessori acquistati al mercato nero!
    Per non dire prezzolati?
    Ma cosa vogliamo pretendere quando nei CDA decidono al posto dei cittadini , postini,un parrucchiere che pensa solo alla sua pagnotta, un tecnico elettricista (assessore al bilancio) paratifo di pannelli e centraline che si muove a suo agio all'ALER (guarda caso) un Ercoli assessore ai lavori pubblici, vergognoso, fa gli interessi dei numerosi condomini che amministra?
    Agogliati,stendiamo un velo pietoso, e' la bambolina di turno, e Sgabato? Torni alle palestre! Alla Dirigente Todisco? Torni in comune a fare l'impiegata.
    Basta e avanza.
    O vogliamo aggiungere alcuni consiglieri in odore perenne di conflitto d'interesse?
    Forza consigliere Barbera, lei sa con chi lavorare, non si stanchi, contiamo su di lei.

    RispondiElimina
  2. Ma alla fine chi paga? Sempre noi cittadini ri Rozzano oppure gli amministratori precedenti possono essere "inteccati" nelle loro ruberie ....

    RispondiElimina
  3. L'amministrazione tace su tutti i fronti: nulla dice del blocco dei lavori del tram 15, nulla della grave situazione della partecipate vicine al fallimento, nulla di eventuali rapporti con ALER per far pagare le imprese, nulla dei ponteggi perenni in Via mandorli, nulla di come stanno veramente le cose nella nostra città. Siamo nel nulla più assoluto. Adriana Andò

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.