mercoledì 29 ottobre 2014

CLIENTELE. "Il Sostegno" agli amici delle elezioni

Non hanno ancora finito. C'era da sistemare ancora qualcuno.
Con la delibera della Giunta Comunale 155 del 9 ottobre scorso, la neo costituita associazione "Il Sostegno" ottiene senza colpo ferire una convenzione con il Comune di Rozzano per un ufficio al piano terra della nuova ala del palazzo per due giorni alla settimana e la promessa, con la sottoscrizione di una apposita convenzione, di supporto (denari pubblici) alle iniziative da statuto.
Leggendo le linee programmatiche dell'associazione, riportate in delibera, si evincono contenuti che assomigliano alle funzioni che già furono dell'istituto del difensore civico. E chi sarà mai il presidente di questa associazione che giusto un mese prima (il 9 settembre) aveva protocollato la richiesta di "supporto dell'amministrazione comunale"? L'ex difensore civico Giovanni Fassone, animatore (trombato) della lista elettorale "del tram" (il cui arrivo non è dato sapersi! "nomen omen") a supporto di Agogliati, che ha catturato ben 350 voti (1,73%).
Fassone è anche colui il quale si era impegnato, prima ancora di rimettere il mandato di difensore civico super partes, per la raccolta di firme pro sindaca, facendo salire gli strali di alcuni.
Del resto, come ci riferì lo stesso Fassone poco prima della vittoria ai punti dell'Agogliati, il suo impegno era per mantenere il difensore civico. In modo poco ortodosso, ma.... fatto!
L'assegnazione di spazi confligge ed è in coabitazione con la pre-esistente associazione, Il filo di Arianna, che, come si era detto nell'incontro dell'amministrazione con alcune associazioni, si era caldamente lamentata della difficoltà d'offrire un servizio all'altezza in queste condizioni.
Dall'associazionismo sale forte una voce che rincara la dose: "sarebbe opportuno che le assegnazioni degli spazi prevedessero un qualche criterio di giustizia, almeno nei riguardi di chi, già da tempo opera sul territorio o che abbia presentato domanda per iniziare una attività già da tempo pianificata".
Senza poi considerare che esiste una lista di attesa per gli spazi che attendono ancora di veder evadere la loro assegnazione o la loro richiesta, ad esempio in spazi come quello della Casa delle Associazioni, l'eterna incompiuta.
Clientele prima di tutto!
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.