martedì 10 giugno 2014

TRIBUTI. ALER: pagherà l'IMU 2012, ma non entrerà nelle casse comunali

A seguito della decisione di Aler di interrompere l'opposizione al pagamento dell'IMU contestata nel 2013 dal Comune di Rozzano per il tributo del 2012 (ben 1,5milioni di euro), la Giunta uscente ha deliberato (Delibera n. 105), sul filo di lana (il 16 maggio scorso), di accettare una soluzione di pagamento che prevede la rinuncia alle sanzioni che erano state richieste nel novembre 2013, altri 500mila euro.
Si tratta di un provvedimento di buon senso, certamente, ma che, tra le pieghe della delibera, potrebbe nascondere un trabocchetto.
Il pagamento del dovuto viene proposto con due possibili soluzioni.
La prima il frazionamento in due parti con trasferimento degli importi nelle case comunali, con fidejussione di garanzia.
La seconda una forma di perequazione dei crediti con i debiti secondo il disposto del Decreto Legge 35/2013, che prevede la compensazione con quanto maturato sino al 31/12/2012.
Questa seconda formula sottintende che vi sono dei debiti che l'Amministrazione ha in sospeso con Aler di una entità molto importante, tale da far considerare questa opzione come interessante dal Facente Funzione uscente Errico Gaeta.

Vien da pensare che, quei debiti possano essere relativi alle sanzioni per i disservizi di cui abbiamo sentito parlare nella fornitura del teleriscaldamento da parte di AMA (ai tempi il contratto era con la CSI, società di Aler, che ne ha rilevato debiti e crediti all'inizio del 2013)... In questo modo una possibile entrata nel bilancio comunale viene sottratta dalle casse dell'Ente verso una partecipata che in quel settore continua a mostrare molte lacune.
La Giunta da mandato all'avvocato Marco Sarteschi, per 3.000€, di procedere alla verifica.
RF

1 commento:

  1. Molto complessa questa trattativa. Intanto il Comune non si fida di ALER e dice ad ALER: Ti divido in due la somma in due trance, ma tu mi dai una fidejussione.
    Seconda possibilità: compensiamo i miei debiti con i tuoi crediti. Ma come è possibile che il Comune abbia debiti con ALER senza che siano passati dal bilancio? seconda ipotesi: come può il Comune riscuotere i crediti di AMA? Troppo complessa questa operazione e, come al solito poco chiara. OCCHI APERTI!

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.