lunedì 2 giugno 2014

MOBILITA'. Come ti spendo due volte i soldi per una ciclabile... Solo problemi elettorali?

Via Monte Amiata, una delle trasversali più importanti di Rozzano, che collega la ex statale dei Giovi a via dei Missaglia (zona Fiordaliso), è così amata dall'Amministrazione che realizza (o pensa di realizzare) due volte le stesse opere di mobilità sostenibile, e, grazie a questo blocca il parco dello Smeraldino!
Con la determina dirigenziale n. 797 del 13 maggio scorso, in piena campagna elettorale, il Comune di Rozzano comunica che lo scorso 23 novembre il Comune ha vinto un bando della Regione Lombardia, per un contributo di 42mila euro per la ciclabile di via Monte Amiata. Il progetto è finanziato per il 50%, quindi il Comune deve mettere gli altri 42mila euro.
Per questo indice una gara, che viene vinta dalla ditta Isov srl, che realizzerà l'opera per 33 mila euro complessivi.
Bene. Facciamo la cresta sul contributo regionale.
Ma la cosa incredibile, è che la ciclabile (un pò di vernice messa  a terra) doveva già essere posata ben due anni fa!

Con la determina dirigenziale n. 2090 del 23/11/2012 lo stesso dirigente aveva assegnato ad API per 34 mila euro lo stesso lavoro: "Rilevata l'opportunità di realizzare una pista ciclabile lungo via Monte Amiata in modo da mettere in comunicazione i quartieri di Quinto Stampi e Valleambrosia, con la rete ciclabile provinciale lungo il naviglio pavese ed il quartiere di Milanofiori".
Ora, dal punto di vista comunale il tutto è a costo ridotto: si prendono 42mila dalla Regione e si spendono 67mila euro nella ciclabile. Ci sarà costata "solo" 25mila euro. I conti (come i soldi) non hanno odore.
In realtà, così facendo, si sono trasferiti 33 mila euro ad API che non ha fatto nulla, e alla collettività è costata 58mila euro (33 mila alla Isov e 34 mila ad Api, con un ristorno di 9mila euro - 42mila dalla regione meno i 33 mila alla Isov)...
E, come se non bastasse, grazie alla nuova segnletica, nessuno avrà più spazio disponibile per parcheggiare in corrispondenza dell'Oasi dello Smeraldino!
Solita burocrazia stupida guidata da politici non attenti....
RF

5 commenti:

  1. Parcheggeranno sulla pista ciclabile ovvio....ma come direbbe Crozza-Razzi "La pista ciclabile è bella !"
    Sui soldi che dire ?

    E pensare anni fa c'era chi voleva Valleambrosia sotto il comune di Milano...

    Saluti

    RispondiElimina
  2. Auguriamoci che se chi decide è intelligente, e qui gia' si nutrono grossi dubbi dato gli interventi che stanno effettuando senza tenere in considerazione le problematiche dei cittadini,pensi di usurfruire , e sfruttare , lo spartitraffico , centrale , che è costituito solo da tanta erbaccia che ci costa in manutenzione una pacata di danè(come si dice a Milano) posto al centro della carreggiata, ed adibirlo a parcheggi.Questo non solo per l'Oasi Smeraldina ma anche per i residenti della zona ,oltre a risparmiare sui costi e tenere piu' in ordine la zona.

    RispondiElimina
  3. Inoltre la ciclabile così fatta è piuttosto pericolosa... In via via monte amiata le auto sfrecciano storicamente a 80 kmh e piu. .. Voi ce lo portereste vostro figlio in bici li sopra?

    RispondiElimina
  4. Non ci sono parole!!!!! Il comune di Rozzano e' noto per lo sperpero dei soldi... e non solo sperpero!!!........

    RispondiElimina
  5. Io posso condividere tutto, purché venga fatto per i cittadini, ma l'impressione è sempre la stessa e cioe, si fanno sempre lavori secondari e non urgenti, esempio: il tram ancora non arriva, le strade che sonno pericolose causa asfalto rotto in molti punti,poca sorveglianza notturna e pica luce sulle strade!!!...auguri e buon laviro..cittadino di Rozzano vecchia

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.