mercoledì 18 giugno 2014

LAVORO. Do.Re.Ca, leader nella logistica Horeca, cerca personale

A Rozzano ci sono molte aziende di livello nazionale ed internazionale, leader nei rispettivi settori. Tra queste vi è Do.Re.Ca., un fornitore di prodotti della linea Beverage e Food per tutti gli operatori del settore.
Con la sede rozzanese in via Manzoni 21, nella zona industriale, vi è uno dei due depositi lombardi e dei 22 italiani di una struttura che serve oltre 38 mila esercizi commerciali nel settore Ho.Re.Ca.: ristoranti di ogni tipo, trattorie, alberghi, bar multifunzionali. Forte la copertura anche nei Wine Bar, Birreria/Pub, Discoteca /Piano Bar e locali esclusivamente notturni (night/lounge Bar) e nell'alimentare: negozi al dettaglio/gastronomia, shop surgelati, ortofrutta,macelleria,forni, pescherie, alimentari ambulanti.
Doreca era composta da una ventina di siti autonomi, ciascuno con la propria partita Iva, che da gennaio si son fusi in un’unica società, la Doreca Italia, che conta già oltre 500 dipendenti. Nella fase di riorganizzazione interna che ha preceduto la fusione ci son state alcune situazioni di agitazione sindacale, poi rientrate, e che stano portando, oggi, ad un processo di crescita ulteriore.
Doreca è passata, nel 2011, da Peroni SpA al Gruppo TUO della famiglia Faranda, una famiglia attiva nel commercio a Capo d’Orlando, in provincia di Messina, sin dagli anni ’40. Una estesa organizzazione di vendita che ritorna al distributore privato e indipendente. La famiglia Faranda, torna nel canale lungo, dove Giovanni Faranda, a suo tempo, ricoprì la posizione di vice presidente della Federazione Italgrob (federazione italiana distributori di bevande). 

Nel 2012, Doreca ha anche acquistato la divisione “Foodservice” (sul mercato con i marchi Robo, Dega Arimpex) di HDS spa, crescendo di dimensioni e articolando in positivo il suo piano di espansione.
L'espansione del Gruppo Tuo ha portato l’imprenditore Cav. Antonino Faranda ad investire anche in opere di riqualificazione urbana in alcuni quartieri di Roma, senza dimenticare l’attenzione al sociale che si manifesta attraverso il sostegno a numerose organizzazioni onlus. Lo stesso Faranda è il socio fondatore della onlus “Macro Amici” il cui scopo è quello di valorizzare le attività del Museo di Arte Contemporanea del Comune di Roma.
I volumi di vendita generati da Doreca (circa 800milioni di euro) permettono il diretto approvvigionamento presso le aziende produttrici. Si beneficia così di un maggior controllo sul prodotto acquistato e di migliori condizioni economiche, e, tutto questo, genera al tempo stesso necessità di personale che, compreso il business, riesca a proporre quello che, in definitiva è una linea completa che nel panorama italiano del Fuori Casa è in grado di soddisfare tutte le esigenze dei più qualificati operatori del settore: 5000 referenze fra beverage e food fresco, secco e surgelato.
Ecco che, per chi investe, si può creare un negozio nuovo, capace di ottimizzare i valori dell’offerta in termini di qualità assortimento e prezzo, attraverso la riduzione dei costi di processo. Un negozio adatto a un nuovo tipo di consumatore con bisogni complessi: parsimonioso ma attento alla qualità.
Ecco il link per postare il proprio curriculum: QUI.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.