giovedì 29 maggio 2014

POLITICA. Destra-Sinistra. I comportamenti etichettano le persone, non i simboli!.

Un interessante dibattito ha iniziato a svilupparsi in città, scatenando l'analisi di "genere politico"con dichiarazioni di coming out di un certo spessore.
Abbiamo assistito, all'indomani dell'abbattimento del Muro di Berlino, ad un crescendo di discussioni sul significato attualizzato dei "vecchi schemi" destra e sinistra.
Un autore contemporaneo, Giorgio Gaber, arrivò a scriverci una canzone ("destra-sinistra"), che cercava di sintetizzare qualche riflessione in stornello ("[...] La tangente per natura è di destra col consenso di chi sta a sinistra - non si sa se la fortuna sia di destra la sfiga è sempre di sinistra [...]").
Per quel che ci riguarda, stante il superamento storico delle ideologie fondative, ai vecchi schemi si son progressivamente sostituiti i lemmi progressismo e liberismo. Nei Paesi anglosassoni sono semplificati nei Democrats e nei Republicans.
In Italia, analizzando i grandi numeri (e non volendo, in questa personale analisi, concentrarsi sui culturalmente significativi residuali), ed analizzando dunque quella verità che possiamo definire statistica nel senso matematico e sociologico del termine, quei concetti non trovano una traduzione univoca.
Da "destra" si dice che le tasse son di "sinistra". Da "sinistra" si dice che le privatizzazioni son di "destra". Poi le tasse le aumentano quelli di "destra" e le privatizzazioni le fanno quelli di "sinistra".
E così si mantiene la pace sociale, in un eterno conflitto tra definizioni che non trovano traduzione nei fatti.
Ecco quindi che a Rozzano, quando abbiamo sentito dire che Ferretti è di destra e che l'Agogliati è di sinistra ci siamo subito posti delle questioni.

Giorgio Gaber
Ad una analisi obiettiva su alcune delle questioni fondamentali di carattere personale e valoriale risulta chiaro ai più che anche nella nostra città le definizioni sono molto, molto sfumate, ed anzi possono essere tranquillamente invertite.
A livello patrimoniale non c'è paragone: Agogliati è infinitamente più ricca di Ferretti. Dunque Agogliati è di "destra" e Ferretti di "sinistra"
Agogliati parla di case popolari, ma non c'ha mai vissuto. Ferretti ci è nato. Idem come sopra.
Se la trasparenza è di "sinistra" (al limite della collettivizzazione) , allora Agogliati e della destra più oscurantista: da assessore alle partecipate non ha mai fatto sapere nulla (ed ancora oggi cela tutto per evidenti conflitti di interesse).
Ferretti ha già palesato nel programma e pubblicamente la volontà di avere tutto il controllo in mano alle opposizioni.
Sulle tasse, Ferretti le vuole ridurre (addirittura azzerare l'IMU), mentre Agogliati ed il suo fido condottiero le hanno alzate ai valori più alti della Lombardia. Dunque, per le questioni più malsane l'Agogliati è di sinistra.
Ferretti parla di lavoro da creare sul territorio attraendo imprese e facendo impresa, Agogliati ha alimentato il lavoro "statale", precarizzandolo per quanto possibile al fine di controllare il voto. Ferretti è di destra, l'Agogliati è oscurantista di sinistra.
I conflitti di interesse dell'Agogliati son di destra. Ferretti non ne ha. E' di sinistra.
Ferretti ha due figli ed è separato, e sostiene la famiglia. L'Agogliati ha due figli ed è serenamente sposata, e ha votato un regolamento sulle unioni civili. Qui la situazione è piuttosto incasinata.
Ed ecco il punto:

"Tutti noi ce la prendiamo con la Storia
ma io dico che la colpa è nostra
è evidente che la gente è poco seria
quando parla di sinistra o destra.

Ma cos'è la destra, cos'è la sinistra."

RF

1 commento:

  1. Azz, vuoi vedere che si sono scambiati i canditati a loro insaputa , come i discorsi politici di Franco Franchi e Ciccio ingrassia in un loro memorabile film degli anni 70.
    Comunque parlerei di centro e centro-destra, per quel poco che è rimasto di questo schema

    Magari tra cinque anni ci sarà piu' voglia di cambiamento ma per ora regge la cupola


    Grande Gaber

    Andrea

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.