domenica 27 aprile 2014

TRASPORTI. Posati i primi binari al nuovo capolinea del 15. Fine lavori con l'anno nuovo

I primi binari in via Guido Rossa
Una delle più importanti "grandi opere" appaltate sul territorio di Rozzano negli ultimi anni, è quella relativa all'estensione del percorso del tram 15 da viale Romagna/viaCabrini a via Guido Rossa.
Stiamo seguendo con una certa attenzione i lavori, perché riteniamo che, sebbene non sia così importante dal punto di vista strategico (si tratta di soli 1,76 km in più, al semplice servizio di tre nuove fermate), essa abbia la notevole portata di rendere ATM più presente nel nostro comune, dando un senso a quella città metropolitana di ormai prossimo conio attesa da tutta una comunità.
Infatti, proprio a sottolineare questo nostro ruolo di frontiera nella costruzione della città metropolitana, ricordiamo che nel 1992, Rozzano, fu il primo comune a festeggiare l'arrivo di un tram meneghino nella prima cintura dell'hinterland milanese; è stato il primo tram urbano ad uscire dai confini comunali.
Abbiamo incontrato il geometra Tomeo, che ci ha aggiornato sullo stato dell'arte del cantiere. 
"Da qualche settimana è stato risolto il problema dei rifiuti inerti che hanno tenuto fermo per mesi il cantiere" riferisce il responsabile di una parte dello stesso. "Questo ci ha permesso di iniziare a spron battuto i lavori per la realizzazione della massicciata che consentirà poi la posa dei binari".

Negli ultimi mesi, sebbene non fosse stagione, la quantità di pioggia caduta ha rallentato oltremodo la formazione del parcheggio di corrispondenza (160 posti auto previsti), e la realizzazione delle ultime fasi dei sottoservizi.
"Oggi stiamo posando e allineando i primi binari, senza bloccarli, ma verificandone l'allineamento. In un mese, più o meno, il capolinea sarà dotato del suo circolo ferrato". 
Una volta completato il capolinea, in termini di viabilità tramviaria (e non di completamento del cantiere con tutti i manaufatti) il cantiere procederà velocemente a raggiungere il vecchio capolinea. Molto lavoro è già stato fatto, e pronto a ricevere lo scavo per la posa delle rotaie.
Visione d'insieme del cantiere
"La fine dei lavori è prevista per dicembre 2014" riferisce il geometra, che ci ha anche invitato a prender visione dei progetti.
Lo smantellamento del vecchio capolinea sarà successivo, ma si tratta di un cantiere molto veloce.
Per concludere, vogliamo ricordare che l'estensione della linea era prevista nell’ambito dell’accordo per la realizzazione del depuratore “Milano Sud”, siglato il 18.06.2003 tra i Comuni di Rozzano e Milano e il Commissario per la realizzazione degli impianti di depurazione di Milano. Come a dire: se non impieghiamo un pò più di dieci anni non li vogliamo!
RF



3 commenti:

  1. Immaginiamo il discorso del futuro sindaco all'inaugurazione ....col consigliere regionale ovvio

    RispondiElimina
  2. Storie dii ritardi e rifiuti inerti intrecciate.

    RispondiElimina
  3. Il Ponte Est (Østbroen) Danimarca
    Costruito tra il 1991 e il 1998, il Ponte Est (Østbroen) è un ponte stradale sospeso tra Halsskov e Sprogø. È lungo 6.790 metri (22.277 piedi), con una luce libera di 1.624 metri (5.328 piedi), costituendo così il terzo più lungo ponte sospeso al mondo, superato solo dal Ponte di Akashi Kaikyō (inaugurato appena due mesi prima) e il Ponte Xihoumen. Il Ponte Est era stato progettato in effetti per essere completato in tempo per diventare il ponte più lungo, ma la realizzazione era in ritardo. La distanza verticale per le navi è di 65 metri (213 ft), il che significa la più grande nave da crociera del mondo ci può passare appena. Meditiamo gente Meditiamo....Ciaoooo

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.