mercoledì 30 aprile 2014

POLITICA. Pd, serata flop. Candidati, addetti ai lavori e parentame alla presentazione delle liste a sostegno di Agogliati cgt. Berra

DAL NOSTRO INVIATO a Quinto dè Stampi.

Circa 350 persone in una sala gremita hanno partecipato ieri sera all’evento denominato "PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA ELETTORALE E DEI CANDIDATI” presso il centro polifunzionale (ma quali saranno poi le “poli”-funzioni di questo centro, tanto desiderato dalle precedenti amministrazioni, ancora è difficile capirlo) di Quinto Stampi.
La serata, pur piacevole e dal clima certamente festoso (con tanto di ricco rinfresco e balli finali per tutti), è stata decisamente deludente dal punto di vista dei contenuti. Il tutto si è infatti risolto, come negli ultimi anni è sempre successo, in una simpatica sagra autoreferenziale in cui tutti i candidati si sono ringraziati fra di loro per la presenza e hanno ringraziato e fatti gli auguri al candidato sindaco Agogliati.
(foto by #iostoconrozzano) 
A conti fatti, se si escludono i candidati, circa 120 nelle 6 liste, gli addetti ai lavori e i relativi coniugi, quante presenze ci sarebbero state? 
Se si considera inoltre che tutti i candidati avevano ricevuto via sms l'ordine di portare più gente possibile la serata parrebbe quasi un flop in termini di presenze!
Nel discorso finale, prima di permettere agli ospiti di rifocillarsi e di danzare, Barbara Agogliati (parlando a braccio e obiettivamente anche con tono sicuro e per una volta non emozionato) ha a sua volta ringraziato tutti e chiesto a tutti di impegnarsi nella campagna elettorale.
Grande assente della serata…il programma! 
A parte la bella brochure a colori, consegnata all’uscita, praticamente nessuno ne ha MAI fatto un accenno nei discorsi. L’impressione finale è stata quindi, ancora una volta, che il PD rozzanese e le liste a questa collegate fossero più interessate alla forma (ovvero a fare una bella foto da pubblicare poi sul giornate sgambatiano) che ai contenuti.
Speravo di presenziare ad una serata in cui qualcuno avesse provato a raccontare una visione della Rozzano nel 2020 mentre, a quanto pare, gli aspiranti consiglieri dovranno convincere i potenziale elettori a votare per Barbara Agogliati solo sulla fiducia. 
In tanti (praticamente tutti quelli che hanno parlato) hanno detto di votare per Barbara perché convinti che lei sia la persona giusta per guidare Rozzano...mi sarei aspettato che almeno uno mi raccontasse su quali basi é giunto a questa considerazione.
Le informazioni in nostro possesso dicono che, invece, le basi dei conflitti e della pochezza (se non fraudolenza) dei risultati su cui poggia dovrebbero convincere i più a farla desistere!
RF 

3 commenti:

  1. ANACLETO MITRAGLIA1 maggio 2014 11:26

    Speriamo che il flop della serata dia di buon auspicio...

    RispondiElimina
  2. Ho l'impressione che Barbara Agogliati sia come una bambola che strattonano tutti contro la sua volontà. C'è chi le rifà il viso, chi le scrive il discorso e le risposte a domande alle quali non saprebbe rispondere autonomamente e che è costretta a leggere perchè non sa di cosa si sta parlando. Ma ho anche l'impressione che chi la vorrebbe "là" ha quasi perso le speranze che ci arrivi.

    RispondiElimina
  3. Pensavo mi sarei perso qualcosa ...per fortuna ; ma di che cosa avrebbero dovuto parlare poi ?

    Mi piacerebbe sapere quanti candidati si identificano nella D'avogliati !

    Andrea

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.