venerdì 14 marzo 2014

E due! Anche Ciro Piscelli defenestrato dal "telecomandato"

Fuori due! Un taureau furieux tente de survivre, olè!!
Stamane, l'assessore vice sindaco Errico Gaeta ha defenestrato il secondo degli assessori recalcitranti: Ciro Piscelli, di Rifondazione Comunista.
Dopo aver votato contro alla delibera di Giunta sul "blocco bilancio", l'esito era atteso. Sembra che, da parte di Rifondazione, ci sia stato un tentativo di ricomposizione con la richiesta di votazione separata dei vari "capitoli" che formano il documento complessivo, permettendo così, al consigliere di RC Franco Di Bartolomeo, di poter distinguere il voto sul delicato tema delle Alienazioni di cui abbiamo parlato nel dar conto della riunione dei capigruppo e a cui RC fa risalire molti mal di pancia.
Dal punto di vista politico, l'incapacità (la non volontà e possibilità) di gestire posizioni critiche da parte di questa maggioranza ormai più che raccogliticcia, da il segno della debolezza richiamata da Caterina Mallamaci in una sua nota.

Le epurazioni in una fase di avvicinamento alle elezioni sono, a nostro parere, più un problema che un'opportunità. Sul territorio non vengono comprese, visto che la convivenza è durata dieci anni (!) e si creano "nemici giurati", che in qualche modo dovranno sfogare le tensioni.
Chissà come sarà avvenuto il ritiro delle deleghe: mangiando paella? Sembra infatti che il Decaduto sia in Spagna....
Maggiori dettagli a breve.
RF

6 commenti:

  1. ANACLETO MITRAGLIA14 marzo 2014 17:32

    Così i cittadini lombardi dovranno pagare le telefonate internazionali che il Decaduto farà dalla Spagna per dare ordini ai suoi galoppini.
    Che squallore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabile fosse via per lungo tempo, i due fuoristrada erano parcheggiati in piazza Impastato ...è senza box , sarà ?

      andrea

      Elimina
  2. A confronto delle spese sostenute in Liguria,durante un tradizionale raduno politico di D'Avolio e seguito, o meglio la corte, il costo delle telefonate dalla Spagna sono bruscolini. Infatti ha speso 527 Euro a notte per 15 persone, come ha ricordato un Consigliere Comunale.Meditate,meditiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sentito raccontare la "favola" che riguarda la ristrutturazione degli uffici che ospitano l'apparato burocratico del sindaco decaduto, secondo la quale sarebbero stati elargiti (sich) ad imprese "amiche", non meno di 700.000 euro. Per l'accorpamento su un solo piano di tutta la struttura collegata, vennero costipati e ammassati, in locali al limite della regolarità igienico sanitaria, gli altri impiegati del comune. Non conosco le regole che definiscono la regolarità dei rapporti di salubrità; quanto alle folli spese se ne parla dappertutto. Gli amministratori pubblici non dovrebbero presentare il bilancio dei costi, anche indiretti?

      Elimina
  3. ma sta a vedere che sono rimasti 10 anni negli organo di governo cittadino a loro insaputa....
    Cordialità
    bertoldo amleto

    RispondiElimina
  4. Come farà Gaeta a svolgere tutto il lavoro che svolgevano due assessori. Mi dicono anche che non stia bene e che sia aiutato dall'ex (o ancora) berlusconiano Piero Moro.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.