lunedì 17 febbraio 2014

SEL e 6Rozzano: una coalizione per la "buona politica"

Esce in queste ore il primo comunicato stampa congiunto di SEL Rozzano con la Lista civica 6Rozzano, dove delineano gli orizzonti dell'alleanza.
Eravamo in attesa dei primi movimenti elettorali del partito del capogruppo consiliare, nonchè coordinatore del partito di Vendola per il Sud Milano, Igino Gabriele, che, sebbene senza grande schiamazzi, è sempre molto attivo sul territorio.
Ebbene, con un comunicato congiunto, a firma Francesca Panzarin (responsabile comunicazione di 6Rozzano) e Roberta Pergolini (responsabile comunicazione di SEL Rozznao), annunciano che "è stata riscontrata un'essenziale convergenza di valutazione sull'operato della precedente amministrazione, sui problemi e sulle priorità della città, sulle soluzioni da adottare, sulla necessità di proporre all'elettorato un radicale cambiamento in termini di trasparenza, democrazia e competenza nel governo del territorio e nella macchina amministrativa".
Insomma, quanto vociferato, ma lasciato chiaramente trasparire anche nell'incontro di presentazione in Cascina Grande della lista 6Rozzano, l'accordo si è fatto nella calma di questo uggioso ultimo fine settimana.
Come già presentato, le linee programmatiche sono in fase evolutiva e "sarà aperto al contributo che arriverà dalla cittadinanza".
Ciò a premessa della necessità, comunque di individuare un candidato sindaco, in "una personalità di indubbia competenza ed onestà" che affiancherà le liste nell'amministrazione cittadina. Ed in questo senso, non possiamo negare che Guido De Vecchi, tra gli altri, coordinatore di 6Rozzano, possa apparire come qualificato per il ruolo, in un mutuo e reciproco riconoscimento che, non formalizzato, ma appare alquanto possibile.
Igino Gabriele commenta: "Con questo accordo non chiudiamo certamente la strada ad altre forze e contributi. Certo è che stiamo faticando molto ad allargare su queste basi programmatiche la platea dei possibili interlocutori. La nostra idea di politica, di buona politica, non permette a chiunque di potersi sedere al tavolo".
La sinistra storica, in città, oltre che a SEL, farebbe riferimento a Rifondazione Comunista, che, però, sembra sempre molto più orientata a ritrovarsi in una coalizione retta dal PD.
SEL ha affrontato cinque anni di opposizione decisa e convinta alla maggioranza uscente, sulla base di argomentazioni che poco si son discostate dalle intenzioni programmatiche oggi poste nero su bianco, mentre il PRC, sebbene su molte questioni l'assessore di riferimento Ciro Piscelli si sia scontrato in Giunta con gli alleati uscenti (in particolare sulle questioni del territorio), ha fatto campagna per la candidata alle primarie Caterina Mallamaci, cercando un posizionamento diverso ma sempre entro il perimetro del partito di Renzi.
Dunque non credo che riusciranno a convergere su quanto proposto dalla coalizione tra SEL e 6Rozzano.
Bene.
Si sta delineando lo scenario delle amministrative in modo sempre più netto.
RF

3 commenti:

  1. Caro Masini siamo seri !
    Lo "scenario che si sta delineando" è un progetto già deciso a monte.
    Lei sa molto meglio di me che 6Rozzano è una creatura che SEL ha messo in piedi per differenziare la propria offerta politica e rivolgersi ai "meno impegnati".
    Anche la banda D'Avogliati metterà in campo le sue liste "civiche".
    Anche questo verrà da lei chiamato il "delinearsi di uno scenario" o verrà correttamente indicato come una strategia che mira a coinvolgere degli "utili idioti" per portare acqua ai soliti vecchi volponi della politica rozzanese ?
    PD e SEL sono figli dello stesso padre, ma di madre libertina ...
    Non ci prenda per fessi e corregga il tiro, vorrei poter continuare a stimarla.
    Cordiali, ma rassegnati, saluti.

    RispondiElimina
  2. Questo è quello che offre il panorama rozzanese e tocca ai cittadini scegliere
    Lo scenario ovviamente sarà un sindaco del PD (al 2° turno al limite) con apparentamenti alla bisogna , promesse , poltronine , ecc ecc per poi perdere qualche pezzo nel quinquennio ma sempre con una salda maggioranza

    Vediamo come saranno i numeri ....

    Saluti

    Andrea

    RispondiElimina
  3. Chiederò la residenza: in fondo Rozzano è una cittadina che offre varie opportunità, pur in un momento di grave crisi economica e sociale. Chiederò la residenza in tempo utile per poter esprimere il voto in occasione della prossima consultazione elettorale. Desidero dare un contributo a chi si oppone alle alleanza tra il Pd e la destra, come è già avvenuto nella passata legislatura.
    Non ho rapporti diretti con la candidata scelta dal Pd, che, per semplice intuizione, ritengo intelligente ed onesta. Ha dei "macigni" che dovrebbe rimuovere prima del prossimo mese di aprile, per raccogliere consensi - al 2° turno - anche dalla sinistra del Pd e da una parte dei movimenti che sono collocati all'opposizione del suo partito. I "macigni" sono noti, e rappresentano un fardello che toglierebbero al nuovo sindaco potere di rappresentanza. Certamente, tra un sindaco dimezzato, ma onesto, colto ed intelligente, preferirei i "figli dello stesso padre, ma di madre libertina", perchè la vita politica nei prossimi anni, sarebbe meno monotona. Quanto ai soliti vecchi volponi e agli "utili idioti", penso che la strategia di chi ancora oggi tira i fili della matassa nel Pd, sia quella di coinvolgere "idioti utili" al fine di perseguire i propri interessi personali. Nel sociale non si avverte la presenza dell'azione politica del partito democratico, ma solo il rimaneggiamento dei problemi da parte di un personaggio. Che lo stesso strapotere politico/culturale , si manifesti anche nei movimenti citati da Gandalf, mi getta in una condizione di grave malessere psicologico. Che lo scenario del panorama rozzanese, si colori della qualunquistica previsione accennata da Andrea, nel caso di ricorso al 2° turno, è storia arcinota nel vostro comune, almeno nelle ultime 2 legislature. Non credo che gli elettori ritrovino il coraggio di gettare nel fiume i fardelli. Il girotondo degli "utili idioti" e degli "idioti inutili", diverrà, purtroppo, lo stomachevole gioco dei prossimi anni. Rodrigo

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.