giovedì 30 gennaio 2014

Piano neve. Dal Comune: "se nevica son fatti Vostri!"

Il comunicato dell'Amministrazione sul "piano neve" recita chiaramente un mantra abbastanza preoccupante. Dopo gli anni grassi dove API interveniva comunque e dovunque (anche in proprietà private con soldi pubblici), ora ci si rivolge, e si intima, ai cittadini di occuparsi di tutti gli spazi possibili: dal fronte degli esercizi commerciali e a tutti i marciapiedi, sin anche agli incroci...!!!
Il comunicato del Comune fa chiaramente riferimento alle norme, ma di queste ce ne eravamo dimenticati per la scelta di intervenire "in deroga" in ogni momento nei periodi "giusti":
"In caso di nevicate gli abitanti degli edifici residenziali, industriali e commerciali  che si affacciano sulla pubblica via sono tenuti a spalare la neve dai marciapiedi, dall’imbocco delle caditoie e dei tombini.
Devono provvedere inoltre all’apertura di passaggi in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e degli incroci stradalie questo per tutto il fronte della proprietà su cui insiste lo stabile da essi abitato o comunque occupato. Nelle aree sgomberate i frontisti sono tenuti inoltre ad adottare idonei accorgimenti per evitare la formazione di ghiaccioIl servizio di sgombero della neve a Rozzano è disciplinato dal regolamento dei servizi di igiene urbana ed è affidato alla società comunale API."

Api ha già incassato i denari relativi alla sua messa a disponibilità di uomini e mezzi, ma, a seguito della difficile situazione di cassa, alcuni operai hanno fatto trapelare che se chiamati faranno solo il minimo, ad esempio di fronte alle scuole, per mettere in atto quelle minacce utili a far leva utile per gli stipendi e gli oneri arretrati. Purtroppo non siamo riusciti a raccogliere voci dirette, perchè API, come AMA, ha uno zoccolo duro di assunti ad hoc a seguito elezioni del passato, che pensa di riuscire ad imporre il salvataggio del posto di lavoro con una trattativa "privata", invece di coinvolgere la città, come sarebbe auspicabile e preferibile. Una protesta alla luce del sole aiuterebbe a sanare la situazione cittadina....
RF

2 commenti:

  1. l'importante è tener pulito dove abita il Decaduto....

    Andrea

    RispondiElimina
  2. Magari ! Corso nilde lotti ha ancora i botti di capodanno in terra 'probabilmente aspettano i coriandoli per fare un carico unico a pasqua.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.