martedì 7 gennaio 2014

L'operatore telefonico H3G (Tre) incrementa le antenne a Rozzano

La proposta di localizzazione H3G/Ericcson
Con una nota alla direzione tecnica del Comune, H3G (per via del suo appaltatore Ericcson) comunica (!) che incrementerà le antenne sul territorio per proseguire lo sviluppo della piattaforma di III e IV generazione (LTE).
E il Comune ne prende semplicemente atto, chiedendo ai cittadini (!!!) di porre, eventualmente, questioni in merito alla loro localizzazione.
Si tratta di un processo alla rovescia. Di solito, improntando la propria azione ai criteri di massima precauzione, ci si informa sul tipo di impianto, si legge la Legge Regionale che viene citata, e si oppongono eventuali osservazioni, lasciando, dopo queste verifiche, eventualmente, ai cittadini, l'ultima parola con le eventuali evidenze ricevute e richieste.
Non viene fatto nulla di tutto questo!
La legge regionale 11 del 2001 "Norme sulla protezione ambientale dall'esposizione a campi elettromagnetici indotti da impianti fissi per le telecomunicazioni e per la radiotelevisione", fu scritta in modo molto chiaro.
Il Comune di Rozzano, come moltissimi comuni in Lombardia, l'ha disattesa già dall'incipit.
Si chiedeva, entro 180gg dall'approvazione della stessa, di dotarsi di un piano per la localizzazione degli impianti, e, nelle more di questo, di riferirsi alla Legge nazionale. Questa dà alcune linee guida, ma sono assegnati i criteri a cui riferirsi, emessi dalle ASL e dalla Regione.
Anche nel testo della LR 11/01, si chiede una verifica della potenza dell'impianto (max 300W per un'installazione senza autorizzazione), e dopo di procedere come fatto dal Comune, con pubblicazione del piano dell'operatore dandone pubblicità (ciò che è avvenuto è stata la pubblicazione nell'Albo pretorio l'11 dicembre, con richiesta ai cittadini di presentare osservazioni entro... l'11 gennaio, come per le leggi truffa degli anni 80: a ferragosto!).

Insomma, una procedura corretta (non solo formalmente) avrebbe preteso la richiesta delle informazioni tecniche delle stazioni radio prima di chiedere a cittadini sostanzialmente non esperti di eccepire in merito...
Comunque abbiamo provveduto noi di RF.
In qualità di presidente della Commissione Territorio, ho inoltrato al responsabile di Ericcson una mail con le richieste relative alle specifiche tecniche necessarie per comprendere la portata reale delle installazioni, da far valutare, successivamente, da Arpa, che, sebbene in copia alla comunicazione, se non sollecitata raramente interviene pre-dolo.
RF

P.S. Ecco il testo della comunicazione:
"A seguito della Vs. richiesta dello scorso 26 novembre 2013 (protocollata il 27/11/13) indirizzata al nostro Comune nella persona del Sindaco e del responsabile ambiente, in qualità di Presidente della Commissione Territorio Le chiedo di fornirci i dettagli tecnici e le caratteristiche delle antenne BTS che intendete installare nelle aree evidenziate nel Vs. allegato sul nostro territorio.
 In particolare mi riferisco a :
-       altezza ritenuta necessaria per le strutture (intese a massimizzare l'area di copertura, la potenza del segnale utile, il rapporto segnale-rumore ed il rapporto portante/interferenza).
-       Se sono state valutate le possibilità di una più alta direttività dell'elemento irradiante rispetto all'antenna isotropa per migliore qualità e potenza del segnale radiomobile
 Una valutazione approssimativa delle installazioni da Voi segnalate mostra una distanza tra le BTS di circa 2km. Questa ricordo essere tipica delle aree rurali, dove solitamente la distanza tra due celle è di 1-2 chilometri; nelle aree urbane, invece, questa distanza è molto minore e può essere pari a 400-800 metri. 
Da ciò derivano le domande:
-       quali sono le potenze radianti delle antenne?
-       Avete calcolato le eventuali zone di Fresnel?
 Non disponendo di un piano di localizzazione ex L.R. 11/2001, riteniamo doveroso disporre di tutte le informazioni tecniche necessarie per valutare, anche, l’installazione e la disponibilità di aree o edifici pubblici (che però, per poterla valutare, dobbiamo sapere se intendete realizzare installazioni raw-land o roof-top).
 In attesa di Vs. cortese riscontro, e ritenendo il procedimento in stand-by in attesa di questo,
 cordialmente"



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.