domenica 5 gennaio 2014

DOMENICAMIA. Riflessioni sul costume e la politica del fine settimana

Dopo il "ritiro" di Guastamacchia, i tre contendenti alla carica di "candidato sindaco del PD o principale interlocutore delle forze dell'area del centro sinistra" hanno cominciato a riscaldare i motori.
Siamo nel 2014, e, al contrario di ciò che veniva fatto nel 1979 (io c'ero, e allora si usava il ciclostile...), si ripone in internet e nei social media grande affidamento. In particolare su FaceBook.
Vediamo come sono posizionati ad oggi Apuzzo, Mallamaci e Agogliati.
Cominciamo con il valutare la loro portata generale sulla base del numero di "voci" disponibili su di loro in Google.
Apuzzo straccia chiunque: con oltre 12mila e 700 citazioni surclassa Barbara Agogliati (solo 1500) e Caterina Mallamaci (2170 citazioni). Del resto, Barbara Agogliati si trova in tal posizione grazie alle numerose citazioni in Rozzano Futuro, che rendono chiara la cifra del suo amministrare su un certo tipo di argomenti.
Tra le altre, ho trovato oggi il comunicato stampa di Barbara Agogliati che sbandiera il fatto che Massimo D'Avolio è il primo firmatario della sua candidatura. Ecco un buon motivo discriminante per decidere se votarla!
Inoltre, nel suo comunicato se ne guarda bene dal citare che, per la maggior parte del mandato, è stata assessore alla Partecipate! Meglio non parlarne, vero?
D'altronde, il Massimo regionale ha subito cliccato "mi piace" sulla nuova pagina FB di Caterina Mallamaci...
Ecco qui un elemento di significativa distonia che il PD delle donne si troverà ad affrontare: con chi sta davvero D'Avolio? Certo, si tratta di una "serpe in seno" per chi ha ricevuto da Lui favori o per i dipendenti AMA, partecipate e controllate. Li contatterà uno per uno per distribuire il consenso o come si comporteranno autonomamente nella spartizione del loro voto al candidato PD?
Che dilemma....

Massimo Rocco D'Avolio: con Barbara Agogliati nella penna e Caterina Mallamaci nel cuore?
L'assessore Agogliati gli ha retto il sacco sulle partecipate (rendendosi connivente, di fatto, dello sfacelo in essere), l'assessore Mallamaci si dice l'abbia ospitato - insieme a molti altri - in Calabria durante il tour estivo passando per la Terra Santa; discorsi pesanti, ma che si son rivelati non adeguati per una prima firma, ma ha avuto il pregio di non entrare per nulla nel merito degli argomenti economici "personali" e scottanti dell'ultima amministrazione, così che appare pura e "gestibile".
Stefano Apuzzo, con le sue uscite pubbliche ha sempre mostrato un certo distacco dal decaduto, almeno sul "fare". Le sue azioni, rivolte direttamente al territorio son sembrate in distonia - perchè non ne ha ricavato nulla (!) - da quelle di D'Avolio. Fondi regionali, contatti romani, hanno portato beneficio al territorio, e sul cosa fare in futuro... direi che con la pubblicazione dei primi punti programmatici se ne distacca definitivamente, e marca in maniera molto forte la sua differenza con le donne.
Ma sui programmi entreremo nel merito nei prossimi giorni.
Intanto segnaliamo che le parole chiave dei tre si possono riassumere come segue.
Apuzzo: "Il Coraggio di CAMBIARE per un FUTURO migliore". Un approccio che parte da una sostanziale autocritica: occorre cambiare. Dal profilo FB, da Google e website personale non si può non rilevare e sottolineare come abbia perseguito coerentemente i temi della solidarietà/volontariato, dell'ambiente, del sostegno agli animali e politica attiva.
Mallamaci: ....[ancora non pervenuta]. Dal profilo FB si rileva solo una serie di foto relative ad eventi per lo più nel solco dell'attività della Giunta nel suo complesso. Molte, moltissime (troppe?) immagini con il decaduto....
Agogliati: "Un'amministrazione che sia duratura ed efficace nella sua concretezza: #iostoconrozzano". Continuità con il passato, puntando ai giovani e agli anziani. Non potendo ("che è meglio!"  direbbero i Puffi) parlare di Partecipate, su FB rileviamo che punta tutto sulla partecipazione personale alle attività con associazioni, scuola e personali, evitando di commentare alcun tema spinoso.
A prestissimo....
RF

P.S. Dal comunicato stampa del PD apprendiamo che il consigliere comunale Dario La Guardia è il responsabile dell'ufficio stampa per queste primarie. Ma come è schierato lo stesso? Con Barbara Agogliati, ovviamente, figlioccio di Sgambato e impiegato AMA non poteva essere diversamente, nonostante il #cambiaverso. Spero per loro in una sufficiente omogeneità nel trattamento....
Per informazioni:
"[...] potete contattare il Responsabile dell’ufficio stampa del PD Rozzano agli indirizzi mail: partitodemocratico.rozzano@gmail.com o magic.guardian@hotmail.it o telefonicamente ai numeri 338 24 01 265 o 392 86 40 444."

4 commenti:

  1. Quindi D avolio essendo intimo amico del cuore della Mallamaci farà di tutto per sostenerla. Vergogna!!!

    RispondiElimina
  2. E' prorpio vero che per diventare qualcuno si è proprio disposti a tutto!!!

    RispondiElimina
  3. È vero che si è disposti a tutto, specialmente Guastamacchia

    RispondiElimina
  4. Ringrazio il Masini animatore del blog per avermi usato come apripista dell'articolo. Segnalo però che per potersi ritirare, bisogna prima scendere in campo. Non sono neanche entrato negli spogliatoi. Non ho mai detto di candidarmi a Rozzano. Guardo con grande interesse a questa nuova ventata di "cambiamento". Buon lavoro a tutti.

    Guastamacchia Emilio

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.