lunedì 2 dicembre 2013

D'Avolio: segnali di vita dal consiglio via BlogDem

Sappiamo, finalmente, che il consigliere lombardo Rocco Massimo respira anche al palazzo Pirelli!
Via BlogDem ci fa sapere (7 novembre) che c'è stata l'audizione alla Commissione Ambiente della Regione dei rappresentanti del Comune i Vanzago per dire no alla cava (una storia annosa che va avanti dal 2006, l'approvazione del Piano Cave regionale, qui e qui per approfondimenti). Un asciutto comunicato postato lì.
Successivamente non fa sapere altro, ma nella Seduta n. 37 del 29 novembre 2013, della Giunta regionale viene adottato il seguente provvedimento:
"ATTIVITÀ ESTRATTIVA / DETERMINAZIONI IN MERITO ALLA CAVA DI PREGNANA MILANESE E VANZAGO (MI). Riesercizio del potere amministrativo a seguito della sentenza del Consiglio di Stato n. 3473/2012 – Ambito estrattivo Ate g7 nei comuni di Pregnana Milanese e Vanzago (MI) previsto nel piano cave della provincia di Milano. Viene disposta l’ottemperanza alla sentenza del Consiglio di Stato, con la quale è stato annullato il Piano cave della Provincia di Milano, limitatamente all’inserimento dell’area che interessa il Comune di Vanzago, per il mancato interessamento, in fase di istruttoria regionale, del Comune interessato". Bene, una storia a buon fine.
Ottemperato da parte di RF al diritto di cronaca, supplendo a BlogDem, vediamo che dal febbraio 2013, il giorno della sua elezione, ha riferito ben due volte (!!) via il medium PD, postando anche un'intervista di Pizzul a giugno.
Gli mancherà l'ufficio stampa rozzanese....

Certo, lo stile nella comunicazione non viene scalfito dalla nuova carica: nulla comunicava prima (se non tagli di nastro e "belle notizie") e nulla comunica ora. Lavora dietro le quinte per noi lombardi. Ma se si degnasse di renderne conto, sarebbe meglio.
Mah, che dire. Il contributo di un amministratore locale che non può avere contatti ed avvalersi della sua gente (e che quindi non può muovere leve per la risoluzione ed il consenso del tipo ad personam, uno-ad-uno) per definire politiche che riguardano le regole, le leggi, della Regione mostra il suo limite. Non si nasce imparati, e certo bisogna spendere tempo e sudore per allinearsi, ma nove mesi sono un tempo anche adeguato.
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.