venerdì 20 dicembre 2013

A settembre la denuncia di Rizza in Miogas. Quanti altri?

[E. Schiele, gli amanti] A Rozzano, nelle partecipate, anche loro
Dopo aver denunciato pubblicamente l'assunzione (mai smentita) dell'ex vice sindaco Salvatore Rizza in Miogas, rappresentante del partito che è riuscito a piazzare tutti i suoi rappresentanti o famigli nei gangli delle partecipate e delle controllate, riteniamo che vi siano situazioni anche più imbarazzanti, che farebbero crescere il numero di Consiglieri Comunali e rappresentanti di partito o lista civica implicati in casi acclarati di conflitto di interesse.
Per poterlo verificare facemmo, ad esempio a Miogas in settembre, richiesta dell'elenco dei dipendenti con data di assunzione e qualifica.
Nulla abbiamo ricevuto, nonostante la legge che impone di rispondere ai rappresentanti delle istituzioni entro i 300 giorni. Di questo i presidenti (nel caso di Miogas Carlo Carrara) dovranno rispondere. Abbiamo naturalmente inoltrato la questione al Prefetto.
Le voci della città (che oggi diventano, per fortuna sempre di più), dicono che son state assunte amanti, cognati dal sud assunti prima di trasferirsi, amici di sangue ed esangui amministratori....

Insomma, la Nicole Minetti fu un segnale del mal-costume diffuso nel nostro Paese che un tapino miserevole come Berlusconi non aveva fatto altro ce portare alla luce.
Insomma, il problema che si affaccia sempre più chiaramente è - stante una simile situazione - il sospetto che molte delle decisioni prese nel corso delle ultime legislature non abbiano avuto come obiettivo il bene pubblico ma meschini interessi privati.
Ecco perchè dovranno essere aperti "gli armadi" delle società tutte, ripulendo gli archivi, verificando le posizioni e le competenze, probabilmente azzerando alcune situazioni.
Intanto abbiamo chiesto gli elenchi per tutte le società rozzanesi.
E' necessaria una verifica prima di confrontarsi su temi di politica locale: la trasparenza (ora obbligatoria per legge) è necessaria per un confronto tra amministratori serio e pacato.
E oltre ai parenti anche i patrimoni.... Che ne dite?
RF

2 commenti:

  1. Sprattutto i patrimoni, degli amici, degli amici degli amici,(vedi CDA della partecipate). A proposito mi rivolgo a Masini e Valli, che in diverse circostanze in Consiglio avete sollevato la questione:Dove trovo le dichiarazione dei redditi degli amministratori che devono essere pubblicate sul sito per legge?Sarei curioso di vederne alcune. Ad esempio il nostro ex Sindaco dichiara (dati regione) 46.ooo Euro.Ma come avrà fatto ad accumulare tutto quel patrimonio immobiliare?Dimenticavo, la Moglie Tesse,
    sempre in compagnia della PR. Staffista,Fante di cuori, è imprenditrice........ Ma chi deve controllare queste cose?

    RispondiElimina
  2. Nessun ente repressivo ha dato corso espletamento delle doverose indagini? Se nell'arco di circa 2 anni, un soggetto che dichiara un reddito di poche diecine di migliaia di euro, acquista alloggi per centinaia di migliaia della stessa moneta, qualche campanello d'allarme sarà' squillato? Gli ex del pci, i popolari,ovviamente escludo "gli sgambati", perché non si interrogano? È poi, chi incassa le entrate della pubblicità pubblicata sul giornalino della consorte? E gli affiti riscossi per "le proprietà' di piazza Albreto, "bianco e nero", i mercati...? Amici del Pd, suvvia, dimostrate di avere a cuore l'onesta', l'etichetta della politica; spingete il carro nel burrone, prima che sia troppo tardi.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.