sabato 9 novembre 2013

Le nuove sottostazioni del teleriscaldamento Aler: il nuovo fronte delle spese di AMA?

Per gentile concessione comitato Occhi Aperti,
una sottostazione del teleriscaldamento Aler
Agli ultimi incontri con i cittadini del quartiere Aler e' stato accennato, da parte del vice sindaco Gaeta, all'intervento del comune a supporto dell'Istituto Case Popolari. Questo intervento si sta sviluppando anche con le manutenzioni delle sottostazioni del teleriscaldamento.
Così facendo Gaeta si è esposto ad un grosso problema: potrebbe mentire plagiando i cittadini o qualcuno suppone che potrebbe distrarre fondi pubblici.
AMA ha sottoscritto un contratto di fornitura del riscaldamento al quartiere Aler che prevede, oltre agli incerti pagamenti (stante la disastrosa situazione finanziaria dell'Ente), la manutenzione della rete popolare.
Ecco quindi che, se si stava "vendendo" l'intervento comunale ai cittadini come un segno di attenzione del Comune, il vice sindaco sarebbe stato mentendo, nascondendo la verità che cela ben altri contratti.

Se invece si fosse trattato di una citazione di interventi in realizzazione al di fuori del contratto suddetto, avrebbe ragione il comitato Occhi Aperti che parla, poco velatamente, di uso improprio di fondi pubblici, trattandosi di lavori che dovrebbe realizzare Aler e che non gli verrebbero fatturati (tanto non hanno i soldi per pagare!).
Insomma una questione pelosa, che lascia intravedere un approccio alla prossima campagna elettorale di tipo propagandistico e con modalità di cui il solo Fido Massa appariva capace!
RF

1 commento:

  1. Sarà stato importante controllare le forniture per i materiali delle sottostazioni. Alcuni fornitori del passato hanno fatto ingiunzioni per i mancati pagamenti e sono comparsi i loro nomi nella semestrale di API. Chi si arrischierà a realizzarle stante la grande incertezza che regna sovrana?
    Il contratto Aler offre coperture, ma solo chi è addentro alla cosa pubblica può star tranquillo.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.