sabato 2 novembre 2013

La galera vi sarà tolta, ma rubate... rubate tanto!

La notizia di questi giorni è l'ingerenza del ministro della Giustizia Cancellieri intervenuta per "umanità" per far togliere alla figlia Giulia dell'amica Gabriella Fragni (la moglie di Ligresti) la misura di detenzione. Ma ora si vengono a sapere i dettagli, e su questi l'indignazione monta, ah se monta...!
Ebbene, la povera Giulia - ormai come se fosse una nostra vicina di casa - rifiuta il cibo. Da giovane è stata anoressica (?), ed il ministro teme per la sua salute.
Ma questa poveretta sta soffrendo particolarmente perchè, come si apprende dai giornali, "abituata ad una vita particolarmente agiata"!
Quanti dei 67mila detenuti si trovano in una simile particolare condizione? Qui ha ragione la Cancellieri: nessuno, o comunque molto pochi. Normalmente i colletti bianchi, anche pregiudicati condannati, non finiscono quasi mai in carcere (ho visto in un servizio su Rai2 di ieri sera il "buon" Dell'Utri tranquillamente al bar a fare la sua normale vita da cultore di libri e ammennicoli).
Ecco dunque la questione: se rubate, rubate molto, perchè questo vi consentirà una vita agiata e amicizie importanti, facendo sì che la galera non sia compatibile con la vostra "povera" condizione.
E voi, rubagalline, vergognatevi: non potete lamentarvi, perchè pezzenti eravate e da pezzenti vi tratteremo in galera....compatibilmente!
Qualcuno, anche a Rozzano, sta provando a capire se la regola sarà valsa....
RF

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.