mercoledì 27 novembre 2013

Altri 500 euro di benzina all'inutile assessore Riva!


Esiste un regolamento chiaro nel Comune di Rozzano per il trattamento economico delle missioni degli amministratori, che fa riferimento all'articolo 77 del TUEL, il Testo Unico sugli Enti Locali. Nel regolamento, correttamente, si indica che il rimborso è per le spese effettivamente sostenute e che vanno documentate. Non si può darlo a prescindere. Un assessore "fuori sede"(e ci siamo già chiesti e risposti del perché l'assessore Riva proviene da "fuori sede"!) ha diritto al rimborso chilometrico in ragione della sua partecipazione alla vita amministrativa.... in solido, cioè se partecipa!
La liquidazione dell'importo che intercettammo per il II trimestre (Aprile-Giugno) ci era parso eccessivo, in ragione del fatto che non teneva conto delle assenze anche solo in Giunta dell'assessore stesso. Ora, gli Affari Generali con la determina 1827, liquidano per il III Trimestre da Luglio a Settembre 471 euro, che dicono esser documentati (si dice infatti "visti i riepiloghi di rimborso dei viaggi effettuati"); ne abbiamo chiesto copia. La verifica delle dazioni di denaro pubblico dovrebbero corrispondere a valore per i cittadini. Qual'è il valore della Riva?

Le sue deleghe sono: commercio, attività produttive, promozione della salute, pari apportunità e tematiche femminili. Sul commercio apriremo una importante parentesi. Sulla promozione della salute nulla ha fatto. Sulle pari opportunità e tematiche femminili lavorano le associazioni del territorio. L'unica cosa che ha fatto l'assessorato (ma non lei) fu l'assegnazione di qualche spicciolo nel PEG. E per questo non serve un assessore in più.
Appartenente al NON partito politico La Sinistra per Rozzano, continua a occupare scranni e posti di lavoro abusivamente, non risultando propositiva in alcunché se non nel raccattare incarichi, assunzioni e prebende.
RF

1 commento:

  1. A parte la valenza !! politica del soggetto, nominato assessore, probabilmente, al solo fine clientelare e voti di scambio, ritengo che l'Ente debba adottare lo stesso metodo per quanto riguarda i rimborsi per spese. Da quanto riportato nei vari comunicati, nei confronti del Consigliere Gabriele risulta che sia stata decisa l'adozione di un diverso sistema per riconoscimento degli indenizzi. La "scuola" del decaduto ha germogliato: e si vede.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.