lunedì 30 settembre 2013

Iscritti e votanti PD: indignatevi! Alle primarie del PD (se si faranno), chi è meglio non si presenti.

La situazione è drammatica, sia a livello locale che nazionale.
Evitando di parlare dei pazzi scriteriati del PDL-Forza Italia, servi di mister B., la vera preoccupazione monta a causa di un PD in mano ad un manipolo di delinquenti ("committenti di un atto anti-sociale, contro la società").
"Delinquenti" perchè hanno ingessato il Paese in un dualismo anacronistico con un pregiudicato, ricavandone - a questo punto mi vien da dire - dei reali vantaggi di posizione.
Bloccando il ricambio ed evitando che l'Italia diventasse normale (per esempio facendo quel poco di riforme e normative necessarie come una leggina sul conflitto di interessi, evitando così di far passare l'Italia per il regno dell'impunità e delle leggi "ad personam", riducendo la nostra nazione a zimbello mondiale), ci hanno condannato alla perenne discesa in tutte le classifiche sulla libertà, la cultura, etc.etc.
Alla nascita di questa formazione politica, che si diede uno Statuto che appariva "degno", ma che poi - essendo tale - nessuno rispetta - si erano manifestati sogni e speranze (io ero al Palatrussardi nel 1996, al lancio dell'Ulivo, prodromo al PD, che proponeva la colonna sonora de "La canzone popolare"). Che emozione. Il superamento degli steccati ideologici tra la cultura social-comunista e cattolico-sociale. Un fermento di idee, desideri e sogni che sembravano prendere forma.
Questi soggetti hanno tarpato le ali ai giovani. Gli hanno negato il futuro.
Come faremo ad uscirne?
Chi si potrà fare nuovo interprete della costruzione di un sogno a lunga gittata (che superi il domani legato all'IMU, all'Iva, alla legge elettorale, .... tutte stronzate senza respiro)... che ci proietti in un mondo futuro fatto di libertà laica, conoscenza e cultura matematica per la comprensione del mondo, eliminazione del predominio del dogmatismo e remissione della spiritualità all'intimo di ognuno, senza farlo assurgere a stupide regole di vita.
Va bhe.... un sogno per i sogni. Il mondo è necessariamente imperfetto. E, comunque, nel PD, vedo ben poche persone capaci di immaginare qualcosa di simile.
A Rozzano molti nomi circolano (anche RF li ha fatti) e scalpitano per mettersi in gioco, ma il "decaduto" sembra tornare in piazza (Alboreto?) per, alla sua maniera, provare a dettare la linea: candidato unico!
Come lo si potrà accettare? Le "patate bollenti" che Egli ha lasciato son tante e tali che richiedono anche posizioni molto critiche, che in realtà cominciano ad affacciarsi....
Se fossi un elettore del PD di oggi, sarei molto imbarazzato: c'è il serio rischio di votare persone che si ritroveranno coinvolte in scandali molto più che semplicemente mediatici, e l'ansia di condivisione dei problemi con altre forze politiche mostrata in questi giorni è un segnale.
Sui temi di lungo periodo ci sarà molto da fare.
Recita lo Statuto del PD:
Art. 1 - comma 2. "Il Partito Democratico affida alla partecipazione di tutte le sue elettrici e di tutti i suoi elettori le decisioni fondamentali che riguardano l’indirizzo politico, l’elezione delle più importanti cariche interne, la scelta delle candidature per le principali cariche istituzionali. " MA CHI HA MAI PENSATO DI SOTTOPORRE AGLI ISCRITTI LA DECISIONE DELLE "LARGHE E IMMONDE INTESE"?
Art. 1 - comma 5. "[...] Le regole di condotta stabilite dal Codice etico e le modalità di finanziamento del partito sono tese a evitare il condizionamento di specifici gruppi di interesse nella formazione dei suoi gruppi dirigenti e dell’indirizzo politico". SARA' PER QUESTO CHE, COME APPARE SEMPRE PIU' PROBABILE, IL PD SI "AUTOFINANZIA" CONTROLLANDO LE CASSE DELLE AZIENDE PARTECIPATE: PER EVITARE CONDIZIONAMENTI....
Arriviamo poi al sarcasmo vero e proprio, se traguardato con gli occhiali amministrativi di Rozzano....
Art. 1 comma 8. "Il Partito Democratico promuove la trasparenza e il ricambio nelle cariche politiche e istituzionali. Le candidature e gli incarichi sono regolate dal Codice etico del partito e dalle norme statutarie che, ad ogni livello organizzativo e per ogni ambito istituzionale, rendono gli incarichi contendibili, oltre a fissare un limite al cumulo e al rinnovo dei mandati. Devono attenersi al medesimo Codice etico gli eletti nelle istituzioni iscritti al Partito Democratico in occasione delle nomine o proposte di designazione che ad essi competono, ispirandosi ai criteri del merito e della competenza, rigorosamente accertati.". LA NOMINA DI ASSESSORI, CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE, DIRIGENTI E FUNZIONARI SONO CHIARAMENTE ISPIRATI A QUESTO PRINCIPIO.... IL CURRICULUM E LE COMPETENZE VINCONO, SEMPRE!!
Ma le risate possono proseguire all'infinito con il successivo comma...
Art. 1 comma 9. "Il Partito Democratico assicura un Sistema informativo per la partecipazione basato sulle tecnologie telematiche adeguato a favorire il dibattito interno e a far circolare rapidamente tutte le informazioni necessarie a tale scopo. Il Sistema informativo per la partecipazione consente ad elettori ed iscritti, tramite l’accesso alla rete internet, di essere informati, di partecipare al dibattito interno e di fare proposte. Il Partito rende liberamente accessibili per questa via tutte le informazioni sulla sua vita interna, ivi compreso il bilancio, e sulle riunioni e le deliberazioni degli organismi dirigenti. I dirigenti e gli eletti del Partito sono tenuti a rendere pubbliche le proprie attività attraverso il Sistema informativo per la partecipazione".
FANTASTICO! E' COME LA COSTITUZIONE ITALIANA, LA PIU' BELLA (E INATTUATA) DEL MONDO! NULLA DI TUTTO CIO' ESISTE A ROZZANO. LE DISCUSSIONI FERVONO NEI SEGRETI UFFICI. NULLA E' DATO SAPERSI SE NON IL GIORNO DOPO LA DECISIONE (PRESA EVIDENTEMENTE SU BASE AMPIA E PARTECIPATA), ETC. ETC. BILANCIO? COS'E'? VERBALI? COSA SONO?
Va beh, si sa, le cose si scrivono, ma per un'organizzazione seria non è obbligatorio applicarle.
RF

La Canzone Popolare (I. Fossati, 1992)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.