martedì 23 luglio 2013

Una foto del passato? No, attualità sbiadita.

Un lettore di ViviRozzano che scorre il mensile come se fosse di uno o due anni fa: D'Avolio in copertina, il vuoto pneumatico di contenuti, la pubblicità istituzionale ed immobiliare che imperversa.... nulla sembra dire che, invece, e' l'ultimo numero della nota rivista: luglio 2013!!!
RF

15 commenti:

  1. E' una questione di gusti caro Masini: a me il Vivirozzano piace moltissimo e lo trovo ricco di contenuti interessanti.
    Relativamente alle pubblicità quale è il problema? Le immobiliari devono vendere gli appartamenti mentre le società pubbliche devono pubblicizzare i loro importanti servizi per la società. L'unica cosa che non capisco è la pubblcità della soietà Area Sud. Ho provato a telefonare pensando che vendesse aspirapolveri e invece mi hanno detto che non li vende: ma cosa pubblicizza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, caro Massimo, non avrei voluto entrare nel merito delle singole questioni (anche perchè affrontato in più occasioni anche nel passato, e se n'è discusso molto anche in Consiglio Comunale), ma tant'è.... Eccole qualche spunto di riflessione.

      1) Contenuti: da un giornale edito da una cooperativa di cui son parte solo correi del PD (non che esserlo sia un problema, anzi) ci si aspetterebbe un qualche elemento di dibattito sulle questioni cittadine, invece...nulla! Solo tagli di nastro e piccole questioni di cui tutti sanno tutto o sotto il sole da tempo. Tanto per non parlare d'aria fritta, ecco una breve disamina.

      Copertina: F. Massa ci intrattiene sul problema della città metropolitana. Interessante, ma non ha nulla a che vedere con il taglio propagandistico del giornale. Su un tema così bisognerebbe aprire un dibattito e avere l'opinione di tutte le parti. Così ... bho!?!?
      E il "titolo" della foto (La forza dell'amicizia) "checciazzecca" direbbe Tonino, con tutto il resto....

      Pag. 3 - Il sole della Matalon. Nessuna parola sul fatto che il concorso di cui si parla risale al periodo del Sindaco Malinverno.... Cancellata, poi, la "scultura di viale Lombardia angolo via Milano della Conforti per ... la mancanza di acqua e per il fatto che è la peggio riuscita e meno aprezzata?? Ma parleremo di nuovo di questo in un post dedicato.

      Pag. 4 e 5: lo sport fa notizia. Certo, i titoli e gli occhielli lasciano veramente a desiderare. Si parla di un personal trainer mai citato e inesistente!

      Pag. 6: angolo associazioni. Interessante, ma non c'è notizia.

      Pag. 7: Gimondi a Ponte Sesto e casa di Betania.

      Pag. 10: il treno a Pieve. Se ne parla perchè c'era D'avolio, altrimenti non avrebbe mai trovato spazio...

      Pag. 11: francyXsempre... giuro, non ho capito che si trattava del figlio di D'Avolio sin quasi alla fine del pezzo. Monumentali il titolo e l'occhiello: "francyXsempre in viaggio per l'Italia". Non parlandosi di un personaggio delle cronache mondane, magari l'occhiello poteva spiegare qualcosa, invece il direttorissimo da tutto per scontato.... Dire che è una fondazione che fa riferimento al figlio di D'Avolio?

      Pag. 12: Apuzzo page! Almeno ce prova...

      Pag. 13: la novità. D'Avolio in Regione e...compare la pagina dalla Regione! (...e la foto della reggia del Celeste è proprio tagliata male! Sembra un abuso edilizio...).

      2) PUBBLICITA'

      In copertina AMA ROZZANO, pag. 2 AMA ROZZANO: trattasi di società partecipata dal Comune di Rozzano. Le scelte pubblicitarie, in un periodo di crisi, potrebbero essere altre: detiene la concessione degli spazi affissione sul territorio, ha accesso agli uffici del Comune e di quelli suoi sul territorio... C'è bisogno di elargire soldi pubblici ad una cooperativa privata???

      Pag. 7, ARCO: Gruppo AMA Rozzano, come sopra.

      Pag. 9 AREA Sud Milano: società consortile. Raccoglie il "ruffo" di Rozzano e dintorni. Ha bisogno d'esser pubblicizzata a tutta pagina? Mi sembra un trasferimento denari improprio, anche per le motivazioni di cui sopra!

      Pag. 15: MioGas. Società pubblica, ma opera in libero mercato. Questa si, che pubblicizza con senso (anche se in modo poco efficace...).

      Passiamo ai privati.
      Tutti "francobolli, a meno del Fiordaliso - pag. 8, "convinto sostenitore" del Comune dopo la concessione dell'ampliamento, e grazie al doppio lavoro di PR della responsabile comunicazione di D'Avolio ancora attiva nel Palazzo Del Fante - e dell'immobiliare regina di Rozzano: CMB!

      Insomma, c'è di che pagare una "redazione" e probabilmente i compensi agli amministratori della coop. (Riffaldi, Tesse, Sgambato!!!). Ma è un servizio al territorio come dovrebbe, vista la quantità di denari che dai valori tabellari della pubblicità risulterebbe trasferita?

      E poi, un amministratore di società pubblica che trasferisce soldi alla cooperativa di cui è nel consiglio?

      Bontà sua, caro Massimo.

      Elimina
  2. Caro Masini
    bisogna entrare nel merito del fatto che il Vivirozzano non vuole essere un giornale di cronaca locale ma vuole e deve essere un giornale di partito: è in quest'ottica che bisogna leggerlo e giudicarlo. E' in quest'ottica che per me è un ottimo mensile.

    Rozzano non è la città che sa di essere ma è come Vivirozzano la fa apparire: bella, ricca, solidale, ecologica, tecnologica, ben amministrata. E' in quest'ottica che sono fiero di abitare in una città del genere. Se poi la realtà, sporadicamente, di discosta di un poco da quello che scrive il giornale poco importa.

    Relativamente alle pubblcità bisogna rientrare ancora nella logica che il Vivirozzano è il mensile rozzanese del PD e come tale è gisuto che venga sostenuto dalle società della galassia PD. AMA, ARCO, MIOGAS sono società, come ben saprà, di utilità sociale, nate con il lodevole scopo di creare posti di lavoro. Alla stessa stregua la società che vende aspirapolveri AREASUD pare persegua lo stesso obiettivo con zelo e passione.

    La cooperativa CMB ha lo stesso ruolo. Peccato che con il prossimo concordato preventivo che dovrà richiedere probabilmente dovrà rinunciare alla bella sponsorizzazione del giornale. Mi auguro quanto meno che non rinunci alla bella costruzione progettata e pubblicizzata a Valleambrosia. Sarebbe un peccato per la città rinunciare finalmente a una costruzione moderna come quella proposta.

    Caro Masini, entri nell'ottica che l'importante non è il mezzo ma il fine. Vivirozzano muove migliaia di voti a rozzano e per questo ha solo da insegnare a tutti i movimentucoli locali.

    Cordialità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Massimo, non mi resta che rendere atto di ciò che dice.
      Se le Società partecipate del Comune sono del PD, se ViviRozzano è un giornale di partito, se per quanto dice si creano posti di lavoro (che, non conoscendo - oppure conoscendole bene - le normative vengono poi cancellati come in API), se per far andare le cose come vanno e non farsi domande stupide occorre concentrarsi sul fine...
      ...alzo le braccia!

      Elimina
  3. per risolvere facilmente basterebbe cambiare il nome da vivirozzano a vivapdrozzano senza problema

    ma lo juve club in piazza alboreto è in un negozio proprietario di chi dato che è in uso sempre pubblico ?
    e chi paga?

    saluti
    andrea

    RispondiElimina
  4. e le previsoni del tempo stile Pravda che dava bel tempo quando c'erano gli avvenimenti delpartito no ?

    Bruno

    RispondiElimina
  5. Insieme al Vivirozzano ancora molto vividavolio , è arrivato un cd dove con sorpresa vedo Masini con la cricca del PD partenopeo a piantare alberi....piccola tregua ?

    Mi auguro i costi del cd per produrlo e distribuirlo non siano stati a carico del contribuente ma del privato

    A vederlo sembra che Rozzano sia meglio di Basiglio...... palazzi ALER a parte

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del CD ero al corrente. Nessuna tregua. Si tratta solo di alcune attività (piantumazione con il programma ReCO2very a Rozzano da parte della mia ex-Azienda a cui ho contribuito) che sono fatte rientrare tra le "eccellenze" del territorio.
      Per quel che ne so il CD è prodotto solo ed esclusivamente con fondi privati.
      Marco

      Elimina
  6. Commentare i contenuti della replica del Sig. Massimo, è veramente difficile!.
    Dice: deve essere un giornale di partito!Sostenuto dalle Società della Galassia.
    Evidentemente lei Massimo è senza dubbio un attivista del PD.
    Si rende conto della gravità delle sue affermazioni?
    Ma lei dove vive? In quale galassia vive?
    CMB: no comment! immagino sia molto dispiaciuto, Sig. Massimo.
    Stucchevole! Vivirozzano muove migliaia di voti!
    Evidentemente Lei Sig. Massimo deve essere ben introdotto nel Sistema Galassia?
    La Galassia, il sistema Galassia sostiene il PD, sono sue affermazioni molto gravi, peccato che le partecipate, le partecipate delle partecipate, con la sponsorizzazione, utilizzano pro domo sua o se vuole del PD , soldi dei cittadini!!
    Sig. Massimo, lei è fuori da ogni logica ,non sa che cosa significhi amministrare , per fortuna del PD lei è un iscitto, attivista, e non chiamato ad amministrare, altrimenti dovremmo riflettere! In difetto, se fosse amministratore la sua mail dovrebbe essere girata, o meglio , fatta pervenire agli organi, alle autorità competenti!
    Tenere in vita un giornale di partito con soldi pubblici?? Usate i soldi del PD , avete le possibilità, infatti basti pensare ai numerosi circoli circolini o altro!
    Basti pensare agli sponsor sul territorio di Rozzano, PRIVATI!
    Sig. Massimo, pensi ad API con 60 milioni di Euro di debiti, alle 80 famiglie che si trovano senza sostentamento, chieda lumi all'amministrazione , a questa maggioranza PD.
    Senza dubbio lei non vive a Rozzano,la realtà che le hanno dipinto è ben diversa!
    Stucchevole! Stucchevole!Stucchevole!
    Ma a ben pensarci, non troppo!
    Alla prossima.
    Tant'è!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Pravda VR di sett 2013 vede Assessore Caterina MALLAMACI in primissima di copertina e primaria posizione sito Comune di ROZZANO..indi ..per algoritmo...ci manca solo il Primo Cittadino...
      Cordialità
      bertoldo amleto

      Elimina
    2. ...e le orecchie dei muri del PD dicono Mallamaci, Agogliati e Apuzzo....
      Primarie in vista, ma quale economia dietro i rispettivi?...ed inoltre... dove sta il vecchio PCI? Ha abdicato definitivamente?
      Il Caronte Gaeta non ha un nocchiero alla sua sinistra da mettere nell'agone?
      Mah!

      Elimina
    3. Secondo me PravDAvolio VR ha già deciso la linea e...a sinistra cosa? la Sinistra Enti Locali? La Rifondazione? Solo aurei Nebbiolini.
      Cordialità
      bertoldo amleto

      Elimina
  7. Carissimo sig. ANONIMO, la invito innanzi tutto a moderare i termini! Definirmi attivista del PD lo giudico oltraggioso ai limiti della querela.

    Io sono un'attivista di VIVIROZZANO, giornale che adoro e che colleziono da anni, con la stessa passione con la quale colleziono settimanalmente TOPOLINO o TEX WILLER.

    Il VIVIROZZANO rappresenta una maniera elegantissima di propoaganda politica e permette, a noi cittadini, di capire cosa succede a Rozzano. Vuole sapere quali sono gli avvenimenti successi a luglio-agosto e settembre a Rozzano?
    1 - C'è stata una festa della croce rossa e dello sport e ci sarà una festa del Volontariato
    2 - Sono in partenza corsi di pilates, calcio e l'università della terza età
    3 - Ci sono le cicogne e ci sono dei bei cartelloni luminosi ricchi di informazioni

    Insomma...a Rozzano non succedono tante cose ma quelle che succedono sono tutte belle.

    E che noia con questi discorsi sui debiti delle municipalizzate! Ai rozzanesi bisogna infondere ottimismo. Tutte le società pubbliche e private sono piene di debiti, perchè quelle rozzanesi dovrebbero essere da meno? E perchè chi amministra deve essere eletto con concorso o in base alle competenze? I politici locali sono alla stessa stregua degli azionisti di maggiornaza nelle società private ovvero possiamo considerarli i proprietari delle stesse. E come tutti i proprietari hanno il sacrosanto diritto di scegliere i propri dipendenti-amministarori

    RispondiElimina
  8. L'ultimo paragrafo di sei righe è inquietante su come accettiamo passivamente l'operato dei politici e sembra scritto nello stile del PDL ma invece è il PD , cambia una lettera come dice Grillo...Per questo forse cambiano nome in FI
    Andrea

    RispondiElimina
  9. Non ve la predete con me. Io rappresento il rozzanese medio-cre che garantisce al PD rozzanese una fiumana di voti (alla faccia di chi crede che il PDL sia votato degli ignorantotti e il PD dagli intellettuali). Ho 50-60 anni, vivo nelle case dell'ALER, ho con fatica conquistato l'attestato di terza media, sono al 50% calabrese e al 50 % napoletano e annovero tra i miei parenti qualche pregiudicato e qualche dipendente comunale o di società municiaplizzate (e forse anche qualche parente sia pregiudicato sia nelle municiaplizzate). Tra le mie letture preferite c'è CHI (bellissimi i servizi sul matrimonio di Belen), le pubblicità con le offerte dell' IPER e ovviamente Vivirozzano.
    Rozzano è al 70 % composta da gente come me, e l'unico modo per goverarla è quindi quella di abbandonarsi alla politica che i romani già 2000 anni fa conoscevano molto bene e basata sul "panem et circensem" (che con il buon Berlusconi si è poi traformata in "pane e figa" per tutti).

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.