sabato 20 luglio 2013

Chi vuol esser Sindaco sia... Parte la corsa per il "sogno"!

Sparito (o meglio, eletto) l'uomo forte della Rozzano post-comunista, eletto con i voti dello storico quartiere Aler e quelli raccattati nella destra grazie alle due liste civiche di sostegno (vera trovata geniale dell'ultima tornata elettorale), si apre ora una nuova fase.
"Che cos'è la destra? Cos'è la Sinistra?", cantava Gaber, e mai proiezione al futuro fu - come nel caso di Rozzano - più azzeccata. Il mix di proposte (tutte nel solco del "socialismo", non certo del "liberismo", sia da destra che da sinistra) del recente passato ci dice che non cambierà granché, a meno di una vera rivoluzione.
Ci sono dei problemi di indigenza sociale diffusa dai quali non si può prescindere, ma, da qui, a ritenere che li si debba risolvere o alleviare con offerta più o meno gratuita di servizi e denari per tutti, come è sempre successo, ne passa. Non si è ancora letto da nessuna parte che, magari, proposte concrete sul fronte dello sviluppo industriale ed occupazionale e tecnologico siano le possibili soluzioni per dare a tutti la dignità di farcela con le proprie gambe, evitando di farsi assegnare appartamenti in deroga, licenze senza costi, occupare il suolo per scopi privati, far lavorare solo gli amici, assumere i parenti, etc. etc.

Il PD, a livello locale come al nazionale, è nel caos: chi sono e cosa fanno è il problema che va risolto (e dici nulla!!!)... Il PDL non ne parliamo: tornano a Forza Italia, proni sempre più a Silvio ed ai suoi processi, o cercheranno di restare nell'alveo di un accennato e poco perseguito liberal socialismo di stampo italiota a far da "attrazione" alle forze cattoliche e moderate del centro destra (!?!?!?!)... Dal fronte della sinistra storica (SEL et al.) si è tornati ai numeri da prefisso telefonico....
Che fare, dunque?
Ebbene, tanto per cominciare iniziano a sentirsi le grida degli scontenti nella maggioranza che, iniziando il discorso con un tardivo "io l'avevo detto, io non l'avrei fatto, io non ho ottenuto nulla, ....etc. etc." ma che sempre hanno alzato la manina senza capir cosa facevano (o forse comprendendolo benissimo, salvo lamentarsene ora che non c'è più il "capo"!), e che mai si sono allontanati dalla maggioranza per "...senso di responsabilità".
Poi ci sono le grida dei rampanti, di quelli che pensano di far meglio (sulla base di cosa, partendo dalle stesse posizioni? Mah...), di quelli che "se ci fossi stato io..."...
Nuovi capi popolo che, partendo dal recente e sdoganato "personalismo", pensano di poter raccogliere voti sulla base delle conoscenze, e non per un elenco di "cose da fare" (non chiamiamole più ideologie, perchè altrimenti ci arrabbiamo!!).
Nomi?
Partiamo dal consiglio comunale: nel PD si scaldano (come detto nel precedente post) l'area Democratica e l'area PDS (sembra tagliata fuori una nuova leva, di bella presenza - politicamente parlando - Mallamaci), poi il ribelle di sempre, mai al governo, Valli, i nuovi correi, Moro e Caraccini, la sempre alternativa sinistra capeggiata da SEL (che vorrebbe primarie ad spaccando, aperte ad un vero confronto nel centro sinistra), la nuova destra di un improbabile Carucci, la destra di Ferretti/Anselmo (vero nuovo personaggio giudiziario) e la sempre-verde (!) Lega con la Perazzolo. Il M5S non perviene (anche se farà sicuramente una proposta fuori da tutti gli schemi con il suo locale Gennarino Amiranda).
Fuori dal palazzo si son sentite proposte di fuoriusciti del PD con piglio da Ruzzante, come Libera Iudice, e arrembanti Don che hanno fondato un circolo come "Progetto futuro giovani di Rozzano" di cui non perviene traccia di attività se non un gruppo su FB.
Altro?
Monitoreremo...
RF

3 commenti:

  1. Così Saul, poi Paolo, ora Marco che guarda Matteo..AMA..,quale algoritmo democratico ViviRozzanese2014 caro Ing. Masini?
    Cordialità
    bertoldo amleto

    RispondiElimina
  2. e M5S , Amiranda e Parma tacciono da tempo ....

    Bruno

    RispondiElimina
  3. http://www.youtube.com/user/DAVIDECURRO

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.