giovedì 5 luglio 2012

Una chicca "santa" per il fotovoltaico a Rozzano (non comunale!)

Anche i santi e le madonne si adeguano ai tempi.
Sulla ex statale dei giovi, nel tabernacolo poco prima della Trifarma, ha fatto la sua comparsa un pannello fotovoltaico per l'alimentazione della lampada votiva.
Quel che non fa Cesare (ovvero il Comune, che continua a scantonare tutte le opportunità per dotare gli edifici pubblici degli impianti fotovoltaici perchè l'ingegnerone Ancora Vito non ha tempo), fa Dio...
Illuminazione sacra a costo zero!
Marco Masini

P.S. Per i cultori della lingua, Tabernaculum, diminutivo di Taberna, cioè dimora.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.