sabato 7 luglio 2012

Casa nel parco: piccoli volumi crescono!

Piccoli volumi crescono....
Nell'area prospicente il Parco 1, nei terreni che furono della Commissionaria Intertrasporti, sta nascendo un "blocco abitativo" (è proprio il caso di chiamarlo così) per il quale si rischia, per l'ennesima volta, di far scempio dello skyline cittadino.
Tre palazzine fronte parco che, invece di accompagnare il declivio verso il terreno, si ergono "imponenti" ad affermare la loro massa all'attenzione dei viandanti delle stradine nel verde. Sarà un approccio poetico, ma la progettazione cittadina deve prevedere una gestione delle "masse" e dei "volumi" sì da dare ordine e piacevolezza alla città ed ai suoi luoghi.
Invece, su questo fronte, a Rozzano siamo sempre a combattere: non fai in tempo a girarti, e ti arriva, in trincea, un... grattacielo da 17 piani a Valleambrosia, dove tipicamente ci sono casette da 4/5 piani....

La pubblicità sull'organo sociale
del PD ViviRozzano 
In questo caso, la proprietà, in fase di promozione immobiliare sulle pagine di (indovinate un pò?) ViviRozzano, si bea della posizione - davvero invidiabile - denominando l'intervento "la casa nel parco", e stressando il concetto, dal punto di vista della comunicazione, ha piazzato una famigliola nel prato con pareti di gessetto tracciato nel parco.
Il PII, alquanto datato (si parla del 2008 o giù di lì in termini di approvazione), fa riferimento ad un intervento a "risanare" un'area prima coperta interamente da un capannone con tetto in amianto (smantellato e correttamente smaltito) e relativi parcheggi, che prevede l'acquisizione di una parte del terreno a spazio pubblico con una piazzetta per il passaggio pedonale da via  Amendola al Parco 1.
Tutta l'area avrebbe avuto un particolare pregio nel lasciar svettare la vecchia ciminiera in solitudine, a marcare il luogo ed a caratterizzarlo con un landmark inequivocabile, fatto di pensieri antichi che ci avrebbero riportato alla filatura De Schappe (ecco alcune antiche immagini nel sito della Provincia).
Anche in questo caso, se non fosse stato per un pervicace intervento "resistente" del sottoscritto e dell'assessore Apuzzo, la ciminiera sarebbe stata abbattuta. Vittoria di Pirro, perchè comunque verrà affogata dai metri cubi ineleganti delle costruende palazzine....
Marco Masini

L'area del PII in origine:
capannoni e parcheggio 


Una parte del PII dove si rileva la piazzetta pubblica centrale

13 commenti:

  1. Fino a 2 o 3 mesi fa lei era il capo gruppo del secondo partito di maggioranza.
    Ogni commento mi sembra superfluo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ebbi modo di dire in altre occasioni, l'essere "di maggioranza" o "di opposizione", al di là di una qualifica di carattere geografico, non comporta l'aver approvato un progetto, ma una convenzione con un planivolumetrico di massima.
      I progetti, ahimè, li aprova la Commissione Urbanistica su avallo dell'Ufficio Tecnico al quale vengono sottoposti. E' lì che dovrebbe albergare il buon gusto ed il buon senso.
      Dicendola tutta, nello specifico, avrei evitato di costruire a ridosso della ciminiera... Il limite d'altezza (circa 26m) dovrebbe corrispondere a 6 piani. Stanno ora (spero) completando l'ultimo, ma come ha modo di vedere, si è trattato di una operazione alla "riempio tutto ciò che posso". Maggioranza o opposizione qui non c'entrano, purtroppo, così come nel caso della scelta di far grattacieli dove il tessuto urbanistico non lo consiglierebbe!

      Elimina
  2. Condivido con Marco il fatto che il progetto è alquanto curiso, al punto che ancora oggi non ho capito da dove diamine avverrà l'ingresso a questo intervento residenziale (per ora si tratta tra le due società, una cooperativa e una s.r.l., che stanno intervenendo di circa 150 appartamenti...ma ci sono ancora 5000 mc in vendita quindi potenzialmente in tutto 180 appartamenti!).

    Certo che, come scrive "Gandalf", dato che il PII è del 2008 in tanti dovrebbero assumersene, almeno parzialmente, le responsabilità.

    P.S.: in cambio della volumetria assegnata, quali sono le opere di urbanizzazione che sono state messe in carico all'operatore? A logica suppongo che il PII le indicasse..

    RispondiElimina
  3. Caro Masini se le avessero dato la presidenza del consiglio (come lei aveva chiesto)oggi cosa scriverebbe? Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho mostrato in più occasioni che non cambio opinione come tira il vento.... Gli ignavi stanno nei gironi più bassi!

      Elimina
    2. Mi dispiace contraddirla ma lei ha mostrato in diverse occasioni di andare dove tira il vento. Come mai ha lasciato i verdi? Sapeva benissimo che non sarebbe stato eletto, allora ha preferito fare il salto della quaglia candidandosi nella lista civica del Sindaco Massimo D'Avolio dove, se non erro, ha preso il 19%.Il suo prossimo partito sarà forse il movimento a cinque stelle? Saluti.

      Elimina
    3. Diverse occasioni??? Non ho cambiato idee, ho solo lasciato un movimento che definii "da prefisso telefonico" (percentuali nazionali che non siamo riusciti a portare oltre il 2%...) e che non consentiva d'essere - pensavo - efficace.
      Passare dai Verdi ad una lista civica non mi sembra ignavia!!
      Non so cosa vuol dimostrare, ma se ha la pazienza di leggere tutto il Blog (dal 2009), noterà che sono le idee Verdi che mi son portato dietro!
      Raccogliere i consensi sulle idee mi sembra una cosa sensata.
      Bontà sua se vorrà comprendere la cosa.
      Il futuro? Non so ancora.
      Se ha dei suggerimenti secondo una logica diversa dalla mia ma in coerenza con le mie triadi o MUST (che sono scienza-ambiente-tecnologia, merito-capacità-competenza), sarà il benvenuto!

      Elimina
  4. Un'ulteriore informazione ufficiosa sulla possibile approvazione/realizzazione di Punta Perotti a Valleambrosia.
    CMB si è già mossa anche con i subappaltatopri chiedendo preventivi per il cantiere. Non penso che siano stati già sottoscritti dei contratti di subappalto o di fornitura (visto che il cantiere non partirà nell'immediato) ma il tutto lascia presupporre che il progetto stia procedendo in maniera spedita e con ampie garanzie legate alla approvazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la Commissione Territorio dove avranno avuto l'ardire di portare la variazione della Convenzione in essere con i due operatori dai quali la CMB ha rilevato i diritti volumetrici tramite i quali ha eretto il progetto, sto preparando un "plastico in scala", per mostrare la scempiaggine dell'inserimento in quel contesto di un grattacielo.
      Come ho già detto nel post dedicato, la programmazione territoriale deve riguardare anche lo skyline e l'estetica complessiva. Non conosco i professionisti della Commissione Urbanistica, ma - visto che non son pagati - non offrono proprio alcun contributo!

      Elimina
  5. sarebbe interessante conoscere gli acquirenti della "casa del parco".. magari si scoprirebbero inciuci "inter istituzionali"

    RispondiElimina
  6. Con Masini e i vari interlocutori sono disponibile, nel mese di stettembre quando volete, a mettere in atto tutte le iniziative possibili, assemblee, ordini del giorno ecc., per capire meglio cosa succede veramente. Conosco molto bene la convenzione e quanto discusso in consiglio durante l'approvazione di quel PII( io votai contro motivandolo concretamente.
    Attendo indicazioni.
    Saluti Pietro Moro C.C. Rozzano

    RispondiElimina
  7. La documentazione relativa all'approvazione del PII è pubblica? e' possibile inserirla sul blog per le valutazioni del caso? Grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti i documenti dovrebbero essere pubblici! La cercherò e se la ritrovo la pubblico volentieri.

      Elimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.