venerdì 22 giugno 2012

Sicurezza stradale: nuove strisce zebrate in città, più visibili, più sicure.

E' in corso, in città, la riverniciatura delle strisce pedonali secondo i recenti canoni della sicurezza, che tendono ad incrementare la visibilità diurna e notturna degli attraversamenti pedonali al fine di renderli più sicuri.
Le ultime statistiche pubblicate in questi giorni dicono che negli ultimi 10 anni sarebbero ben 8000 i pedoni investiti e rimasti uccisi da un automobile, mentre sarebbero stati ben 205mila i feriti in questi incidenti, e molte volte tali eventi sono dovuti alla mancanza di visibilità e riconoscibilità delle indicazioni stradali, e non solo.
A Rozzano si investe da molto tempo sulla sicurezza stradale, cercando di lavorare sui ragazzi sin dalle elementari. L'assessore Caterina Mallamaci ritiene che "certamente il migliore investimento in sicurezza stradale - oltre al rispetto delle prescrizioni tecniche e far si che vengano rispettate - è quello fatto nelle scuole, dove fin da piccoli si può lasciare un messaggio capace di rimare impresso più a lungo e con maggiore forze che nelle vecchie generazioni".
Il Comune di Rozzano ha elaborato una schema che prevede il rilascio della patente del pedone per i bambini delle elementari all'interno di un programma di "educazione stradale" elaborato con la Polizia Municipale, e nei prossimi giorni, l'assessore Mallamaci incontrerà altre associazioni che si occupano del tema per sviluppare ulteriormente tale presidio. 
Per ciò che riguarda le prescrizioni tecniche da considerare e tener presente per i tecnici e per gli utenti, ho trovato particolarmente interessanti quelle contenute nella guida 2011 dell'ACI "Linee guida per la progettazione degli attraversamenti pedonali". Sono partcicolarmente accurate e dense di informazioni, ma, anche da utente, le ho trovate molto utili.
Nonostante una sostanziale diminuzione degli incidenti del circa il 19,6%, gli investimenti di pedoni sono aumentati dell’1,4%. Unica nota positiva, secondo i commenti diramati dall’Aci, è il dimezzamento dei pedoni rimasti uccisi negli incidenti stradali. Infatti dai 1032 del 2001 si è passati ai 614 nel 2010.
Cercando del positivo nella disgrazia, qualcosa si trova, ma si tratta di una magra consolazione.
Marco Masini

1 commento:

  1. Il problema è l'inciviltà delle persone a prescindere da strisce e vigili

    Mai visto per esempio quanti vanno senza casco ?
    Napoli docet

    Andrea

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.