mercoledì 13 giugno 2012

Sandolo:"Amministrazione comunale di Opera svegliati!". L'inedia del comune nei riguardi del terremoto.


"Purtroppo il comune di Opera, o meglio l’amministrazione che lo dovrebbe governare, non sta facendo alcunchè, a differenza di altri comuni, per aiutare le popolazioni terremotate dell’Emilia-Romagna", denuncia il consigliere comunale di Opera Augusto Sandolo.
"Per fortuna che c’è stata una iniziativa privata di alcuni cittadini operesi (in particolare di due coniugi) che si è preso l’onere di dare una mano a questa gente duramente colpita dal nefasto evento sismico, altrimenti se fosse stato per questa amministrazione comunale, lo stesso sarebbe passato in completa sordina".
Nel contempo però il Comune procede con le sue curiose inaugurazioni. Ho scritto curiose non certo perché non sia giusta l’iniziativa che si terrà venerdì prossimo per l’inaugurazione di via Piantadosi ma perchè qualche settimana fa nella stessa via c’era stata l’inaugurazione della sede della nuova farmacia (sede e non nuova farmacia in quanto è la stessa che si è trasferita da un sito ad un'altro).

"Ed allora mi domando se non era il caso di fare una sola inaugurazione che probabilmente avrebbe fatto risparmiare qualche euro che oggi poteva essere dirottato alle sfortunate popolazioni dell’Emilia Romagna - incalza Sandolo. E poi visto che siamo in pieno maggio operese magari rinunciare a qualche iniziativa destinando il risparmio a favore delle popolazioni colpite dal sisma sarebbe sicuramente stato accettato ben volentieri dagli operesi".
Comunque, al di la di tutto, attivarsi presso gli operesi che si sono dimostrati sempre generosi verso chi ne aveva bisogno sarebbe costato ben poco.
Sono comunque in tempo a rimediare ed il tempo a disposizione c’è, visto quello che purtroppo è successo e sta succedendo in Emilia-Romagna.
Il tempo c’è speriamo che ne abbiano anche la voglia: magari possono aderire al progetto della rete di solidarietà del PD gemellandosi, anche loro, come Rozzano e Sesto San Giovanni, con Carpi, a sostegno della ricostruzione, restituendo, come amministrazione, parte degli oneri incassati dalle cooperative modenesi lasciati sul territorio di Opera!  
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.