sabato 5 maggio 2012

Un Procuratore "a scadenza" (come le mozzarelle): il CdA di AMA delibera un incarico sino al 20 maggio. Perchè?

In data 27 febbraio 2012, con atto 46424/2012, presso il Notaio Orrù di Rozzano, è stato comunicato al Registro delle Imprese il conferimento di una Procura speciale (come "plenipotenziario") all'ingegner Vito Ancora, già collaboratore storico di AMA.
E fin qui - a parte la copertura totale di ogni ruolo decisionale in seno alle attività di carattere tecnico, ambientale e della sicurezza e delle relative assegnazioni di incarichi - tutto sembrerebbe pleonastico.
L'anomalia è nel fatto che questa procura ha una scadenza vicinissima: il 20 maggio 2012 ("data certa", indicato dal notaio).
Ma la responsabilità nell'esecuzione delle opere appaltate, si affianca alla progettazione, coordinamento e promozione delle attività dell'ufficio tecnico, ed in particolare si indica che "sarà responsabile unico del procedimento [...] e in tal senso, potrà stipulare contratti previa autorizzazione del presidente (Nervetti, n.d.r.) , del procuratore speciale coordinatore della dirigenza (Sgambato, n.d.r.)".
Avrà anche la responsabilità della "verifica e il controllo per le attività  [...] di produzione di informazione contabile amministrative": nuovo direttore del controllo di gestione!
Si dice inoltre, nella procura depositata, che predisporrà e curerà i piani di intervento, il monitoraggio e la documentazione degli stati di avanzamento. Coadiuverà la Presidenza e il "dirigente coordinatore con procure speciali" (..azz!!) alla formulazione di proposte e pareri delle decisioni istitutive, ....
Ma, straordinario, "se richiesto procederà alla progettazione delle opere [....] fornendo la propria collaborazione anche alle società del gruppo AMA ed in particolare per l'esame del piano industriale delle società AMA e del gruppo AMA".
La straordinarietà sta nel fatto che per ogni società del gruppo AMA è già stato, fino a ieri, tutto progettato dallo Studio Vito Ancora, con piani di sicurezza predisposti dallo Studio Vito Ancora e con la sovrintendenza dell'ingegner Vito Ancora collaboratore di AMA/RETE!
La domanda sorge spontanea: ma perchè una procura speciale a termine se già le anomalie si assommavano in modo così maldestro?
Cosa manca?
Probabilmente le banche si fidano solo di chi realmente è parte in causa di tutta la vicenda: altri interlocutori non sono graditi o affidabili (nemmeno il Dirigente Coordinatore con Procuratore Speciali..).
Marco Masini

8 commenti:

  1. A Masì e stacca sta spina...

    RispondiElimina
  2. Voglio pensare male ma ....... non è che entro il 20 Maggio devono fare firmare qualcosa a qualcuno e che altri non hanno il coraggio di sottoscrivere?
    Magari mi sbaglio.

    p.s. - Non è lo stesso signore interessato alla disgraziata opera modificata in stile Frankenstein che sarebbe la centrale termica Alboreto?

    RispondiElimina
  3. Scusa Marco ma su questo blog scrivi tu o tua moglie

    RispondiElimina
  4. MA che ruolo è quello di "procuratore speciale coordinatore della dirigenza"? QUanti dirigenti ha AMA? 1000? ALtrimenti non si spiega la funzione della persona che dovrebbe coordinarli (se non forse per 'indennità che riceverà per questa funzione extra)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...l'ultima che hai detto mi sembra la più plausibile.
      Ma sono ottimista!

      Elimina
  5. Tanti pseudo-neologismi, nuovi nomi per definire il saccheggio pubblico.
    Vergogna!

    RispondiElimina
  6. Avrei detto lo stesso. La capacità di questi dirigenti di rubare (lecitamente) soldi pubblici facendo danni in aziende pubbliche (magari involontariamente, ma essendo ignoranti come una zappa non si può mica pretendere di meglio) è pari solo alla loro abilità di leccare il culo ai politici locali. Bisognerebbe andare direttamente dai dirigenti che Masini ha citato a mostrare la stima che abbiamo di loro con dei sonori calci nel fondoschiena.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.