domenica 27 maggio 2012

Social writing: deprecabile ma se con contenuti...

Su RF si è già dibattuto ampiamente sul fenomeno del "writing", l'uso dei muri e delle strutture pubbliche per veicolare disagio, arte e social communication. A quest'ultimo aspetto mi riferisco per quanto ho trovato nel ponte pedonale del Fiordaliso.
Il dover riaffermare un'evidenza storica, data per scontata ("fuori i fascisti da Rozzano") è preoccupante.

Realizzato probabilmente non molto tempo fa, probabilmente nel momento del ritrovamento di scritte fasciste sul monumento ai partigiani (che fu per Dax) in via della cooperazione, trova oggi "nuova linfa" per alcune espressioni di intolleranza per episodi politici e di pubblica sicurezza locale e di censura o autarchia del potere che crede in una Rozzano "nazione" dove non sono ammessi disturbi ai manovratori...
MM

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.