domenica 6 maggio 2012

Parco delle Rogge: una sessione di foto per la nuova area protetta


Grazie ad una giornata senza pioggia (!) ho approfittato di girovagare tra i campi e i boschetti che fan parte del costituendo Parco delle Rogge.
Si tratta di una vasta area a Sud di Rozzano, con prati, campi che furono coltivati, rogge e una moltitudine di piante recentemente messe in terra dal programma Ersaf che l’assessore Apuzzo ha avuto il buon fiuto di intercettare (le famose 35.000 piante della Regione Lombardia).
A margine del parco, in zona via della cooperazione, fanno bello sfoggio di un intento (incompiuto) di fruibilità, quattro ponticelli sopra le rogge che della “inaccessibilità” sono il monumento! Una alzata a un metro e mezzo da terra, che un bambino o un anziano (per non parlare di un disabile) non potrebbero utilizzare…. Ma son robusti e hanno, da lontano, un ottimo impatto.

Pochi animali, solo avifauna, tra cui ho potuto scorgere  un airone cinerino, abbastanza comune nella nostra zona.
Immondizia di campagna
Nonostante la difficoltà per raggiungere l’area, anche lì ho trovato cumuli di immondizia e ciarpame, tra cui vecchi frigoriferi ed elettrodomestici….
Ma c’è veramente qualcuno che fa tutta questa fatica per portare centinaia di chili di ingombranti in mezzo ai campi piuttosto che portarli nella comoda area per la raccolta di via dell’ecologia?
L’impressione è molto positiva. Spero in un programma di non vasta fruizione, perché la pace che regna sovrana non vada perduta, anche se molti interventi (soprattutto di pulizia e sistemazione degli argini vanno ancora fatti).
Marco Masini

P.S: Ecco li link all'intinerario fotografico (LINK)


L'improbabile ponte ad alzata 1,5 mt!









































Piantumazione in corso















Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.