giovedì 17 maggio 2012

3 farmacie in più a Rozzano: rischio bando comunale?

A seguito della legge sulle liberalizzazioni del Governo Monti (L.27/2012), il Comune di Rozzano potrà ospitare tre nuove farmacie sul proprio territorio. La Giunta Comunale ha così dato seguito alla nuova normativa che prevede la possibilità di avere una farmacia ogni 3300 abitanti. La localizzazione delle stesse, per una migliore distribuzione sul territorio, è stata determinata individuando tre ambiti: uno a Nord (zona Quinto), uno a Ovest (nella zona Pavese, tra Assago e Zibido) ed una a Sud (tendenzialmente nella zona di Rozzano Vecchio).
L'ulteriore disponibilità di un servizio così significativo per la città, fa si che le persone - anche più anziane - con ridotte capacità di mobilità (la benzina ormai è alle stelle e la disponibilità dell'auto viene messa in dubbio) possano disporne a portata di mano.

L'unico problema è che l'aver ottemperato a questa norma rende più difficile ottenere una adeguata remunerazione per la vendita delle farmacie comunali, prevista dal Consiglio per riconoscere che, ormai, la diffusione delle farmacie e la competizione è tale da non necessitare, come in passato, di una "protezione" sociale territoriale con presidi garantiti.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.