mercoledì 11 aprile 2012

Da DGN si passa a GasPiù Distribuzione srl.... E la dismissione?

Il cartellino di GasPiù Distribuzione srl alla centrale Alboreto
Non sono abbastanza addentro alle cose della pubblica amministrazione: mi passano sotto il naso le costituzioni/immissioni in società nuove senza che ne abbia nè la conoscenza, nè il sentore nè l'informazione postuma!!!
Il Comune di Rozzano, tramite AMA, ha ancora una quota importante in DGN (il 22%), che doveva essere venduta, e, in quanto tale, è al corrente di ciò che le partecipate fanno, e dovrebbe farlo sapere al Consiglio Comunale (almeno).
Ed invece...
..mha! La gara per la vendita della rete gas di Rozzano andò bene: questo ci fu comunicato. Altro non si seppe. Ed ecco il seguito.
Sembra che l'1 giugno 2011 (per il sito, in realtà l'8 febbraio 2011) sia nata Gas Più Distribuzione srl, una nuova società formata da DGN, Sicurgas srl ed Egea spa che, con la concessione della sede all'interno della centrale di piazzale Alboreto, opererà come (dallo scarno comunicato on-line): "... portale di riferimento per gli operatori di settore e per i clienti finali.".
La sede legale e amministrativa è in Via Antonio Cechov, 20, 20151 Milano, mentre la sede operativa in Via P. P. Pasolini, angolo Nilde Jotti.
Un chiaro (...??...) piano di sviluppo rete Rozzano per il 2011 domina al link relativo, dove fanno bella mostra pagine di "blanks", nessun dato....
E, per non saper nè leggere nè scrivere, è già on-line un modulo di reclamo/informazioni.
Nell’anno 2010 EGEA ha partecipato ed è risultata aggiudicataria alla gara indetta dal comune di Rozzano per il servizio di distribuzione gas nella città. Lo RTI (Raggruppamento Temporaneo di Imprese) composta da EGEA (mandante, 30%), Sicurgas (capogruppo mandataria, 60%) e D.G.N. (mandante, 10%) si è aggiudicata la gara per l’affidamento del servizio di distribuzione gas; la durata della concessione è 12 anni, i clienti finali serviti sono circa 18.000.
Presentazione bilancio 2011 Egea
Dal bilancio di Egea apprendiamo che "in data 8 febbraio 2011 è stata costituita Gaspiù Distribuzione Srl (EGEA al 30%), che sottoscriverà il contratto di concessione con il comune di Rozzano (MI) per il servizio di distribuzione gas."
Egea è una multi-utility di Alba, in Piemonte, che con acquisizioni ed incorporazioni successive è arrivata ad una dimensione considerevole (una produzione di 680 milioni di euro alla presentazione del bilancio dello scorso 30 marzo) e capace di produrre utili: 19,4 milioni. Una realtà della provincia cuneese che, grazie all'ingresso a Rozzano vorrà espandere la propria attività in Lombardia.
Ben venga! Questo potrebbe consentire la creazione di un nuovo polo al di fuori del "monster" A2A, proprio nel suo territorio: un riequilibrio opportuno a spezzare un monopolio che altrimenti non avrebbe fatto del bene ai cittadini.
Ecco, fosse arrivata, non dico ai cittadini, ma ad un consigliere comunale una nota relativa a quanto sopra, che lo informasse delle vicende societarie, degli intenti strategici, dei motivi per i quali non si è ancora proceduto alla vendita... Niente di niente, occorre perdere giorni per reperire queste informazioni.
E sì che il piccione viaggiatore ha già fatto la sua storia...
Marco Masini


2 commenti:

  1. sig.masini,lei lo sa che ricopre la carica di
    amministratore?se l'inciuci non li conosce lei
    vuole che li conosciamo noi.io so che le cose
    vengono approvate in consiglio comunale,dove lei
    le vota.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro sig "Anonimo" (segnalo che sarebbe bello conoscere gli interlocutori nell'area commenti),
      ciò che segnalo non è, ovviamente, passato per Consiglio Comunale. Non è dovuto, è vero, in quanto il Consiglio da le linee di indirizzo (e come scrivo, l'ha fatto), ma è buona cosa far sapere ai consiglieri ed alla città come si investono i soldi pubblici anche non documentati dal Bilancio comunale.
      Le società partecipate, dice la Corte dei Conti, rientrano, a pieno titolo nella contabilità pubblica, e come tali dovrebbero essere rendicontate al cosiddetto "socio" (pro-tempore rappresentato dal Sindaco per conto del Consiglio e della sua maggioranza).
      Cordialità

      Elimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.