martedì 27 marzo 2012

"Sale giochi in mezzo alle case: non è scritto questo sul Regolamento Comunale!". Masini interroga l'Amministrazione sulle localizzazioni "ludopatologiche" in città.

La sala giochi in viale Lombardia
COMUNICATO STAMPA
Rozzano, 27 marzo 2012 - "Il Regolamento Comunale per le Sale Giochi parla chiaro: queste non possono essere collocate sotto o sopra le case". L'ingegner Masini, consigliere di maggioranza "non prono" a logiche di parte, rileva le assolute irregolarità di due delle quattro sale giochi nel centro di Rozzano e l'anomalia ostentata della terza.
"La scelta del Consiglio Comunale fu fatta in relazione ai disturbi ed alla protezione che si voleva dare alla fascia di cittadini più soggetti ad una risposta impulsiva. Piazzare sale gioco nelle centrali Viale Lombardia e Via Roma mi sembra obiettivamente una scelta infelice e che non rispetta le prescrizioni normative".

La sala giochi in via Roma
La sala giochi di via Roma, infatti, è al di sotto di un'abitazione, mentre quella in viale Lombardia è di fronte, "... e ciò vuol dire che, formalmente, rispetta il Regolamento - incalza Masini - ma nei fatti ne tradisce lo spirito".
Anche la terza sala cittadina, in piazza Alboreto, è non a norma. Si trova in uno dei palazzi a ridosso del portone di ingresso di un'abitazione privata. L'unica che rispetta il Regolamento è quella all'interno del cinema multisala.
Il Consiglio Comunale approvò tale regolamento nelle polemiche della crisi che stava per manifestarsi nei mesi successivi e che portò ai roghi degli esercizi commerciali di Anselmo e Cuvello e alle successive dimissioni di quest'ultimo e del vice-sindaco Salvaore Rizza.
La sala giochi di piazza
Alboreto
"Credo che sia necessario una profonda revisione dei processi decisionali ed approvativi dell'amministrazione, perchè, come nel caso del famoso abbattimento della torre della riseria in via Pavese, le cose non avvengano a loro insaputa!", sentenzia sarcastico Marco Masini.


1 commento:

  1. concordo sulla negatività di queste attività
    inoltre la piazza alboreto avrebbe bisogno di ben altri negozi per ravvivarla ma chiudono tutti , zona pedonale piu protetta , meno motorini e piu civiltà

    andrea

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.