lunedì 19 marzo 2012

Primavera: ben sei le cicogne che ormai “abitano” a Rozzano. Il Comune allestisce un grande nido.


Già annunciate da RF lo scorso 4 Marzo, le cicogne, simbolo della primavera con le rondini, che ancora non si avvistano nei cieli, sono ospiti fisse di Rozzano.
La bella stagione è allietata dalla presenza di ben sei cicogne adulte! 
Nel 2005 erano due le cicogne che avevano adottato il campanile della parrocchia di Quinto dè Stampi come proprio nido per il periodo primaverile –estivo. “Ormai dovremo essere alla terza nidiata delle cicogne della originaria coppia che scelse Rozzano come propria dimora per la bella stagione”, affermano Stefano Apuzzo, Assessore all’Ambiente e Catia Acquaviva, presidente dell’Associazione Animali Piante e Ecologia che gestisce l’Oasi dello smeraldino di Valleambrosia.
Le cicogne adulte si spostano tra Rozzano, Quinto dè Stampi e Via dè Missaglia e stanno allestendo i propri nidi per deporre le uova.

L’Amministrazione comunale, su segnalazione e sollecito dell’Associazione Ape Natura, coordinata da Catia Acquaviva, ha subito accolto l’appello a supportare il “lavoro” di nidificazione delle cicogne. La prossima settimana, ottenuti i permessi dai proprietari dei terreni dove sorgono le piante, una scala meccanica di 20 metri sarà utilizzata per allestire una piattaforma nido sulla cima di un grosso silos.
Rozzano è stata scelta da anni come patria primaverile ed estiva da diverse coppie di cicogne. Si tratta di animali che nidificano solo in luoghi tranquilli e ambientalmente puliti e armoniosi. E’ un segnale della natura molto importante”, afferma Massimo D’Avolio, Sindaco di Rozzano.

2 commenti:

  1. Gentilissimo consigliere,non vorrei che lei ci
    vuole distrarre con le cicogne,mentre i dirigenti del comune che lei fa parte,si sono
    aumentato lo stipendio?visto che sul sito del
    comune c'è ancora l'anno 2011.

    RispondiElimina
  2. Non mi risultano aumenti.
    I dirigenti sono gestiti dalla Giunta, non dal Consiglio.
    Ritengo i loro stipendi pubblici adeguati per valore rispetto al ruolo ed alle responsabilità.
    Se vuole, posso dirLe che se fosse per me, in un Ente come Rozzano, ne basterebbero tre: un direttore generale, un direttore tecnico ed uno amministrativo, e non altro.
    Cordialità

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.