sabato 31 marzo 2012

Il Comune non deve pagare multe inutili: si rispetti la Legge sulla pubblicazione dei compensi degli amministratori delle Società.


In Italia vige una legge che richiede la "PUBBLICAZIONE  SUL SITO  DEI  COMPENSI  DEGLI    AMMINISTRATORI DESIGNATI/NOMINATI  DALL’ENTE PUBBLICO". Si tratta dell'Art. 1, comma 735 L. 27 dicembre 2006, n. 296, che recita:
“735. Gli incarichi di amministratore delle società di cui ai commi da 725 a 734 conferiti da soci pubblici e i relativi compensi sono pubblicati nell'albo e nel sito informatico dei soci pubblici a cura del responsabile individuato da ciascun ente. La pubblicità è soggetta ad aggiornamento semestrale. [...]”
Non ho trovato questo dato in nessuno dei siti web delle società del Comune di Rozzano, e li ho richiesti in ragione dell'osservanza alla Legge, che in caso di violazione dell'obbligo di pubblicazione è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria fino a 10.000 euro, irrogata dal Prefetto nella cui circoscrizione ha sede la società!!

Va bene che il Prefetto è "nostro amico", ma rischiare, in un periodo di vacche magre, di prendere anche delle sanzioni, non mi sembra un evento auspicabile....
Ecco la pagina del sito di AMA: LINK Ama a cui mancano le cifre (e dove compare ancora il neo consigliere comunale Scaiano, dimmessosi).
API non pubblica i nominatvi del Cda e nemmeno i compensi, ma, a seguito dell'interogazione del Consigliere Valli abbiamo questa disponibilità, e segnaliamo:

Lentati Emiliana - Presidente del Cda (€30.000)
Bellini Giampietro - Consigliere Amm. Del. (€25.000)
Procida Michele - Consigliere (€ 10.000)

Sono 65mila euro complessivi a cui vanno aggiunti i compensi dei Sindaci contabili.
Già i CdA di queste aziende sono inutili o strumentali, anche se con compensi tagliati nel 2010, almeno lavoriamo per non prendere multe.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.