domenica 8 gennaio 2012

Maiolo e le sue competenze alla "Baggina": l'investimento della Regione per risanare un buco da 12 milioni di euro

Come ormai è ben noto, la "nostra" consigliera Tiziana Maiolo è parte del Consiglio di Amministrazione del Pio Albergo Trivulzio (PAT) dal 23 ottobre del 2011, in quota Regione Lombardia insieme a Luigi Magliocchi (amministratore delegato della Carl Zeiss Spa) e Bruno Perboni (consulente), dopo aver lasciato i lidi di FLI e abbracciato nuovamente la poltrona del PDL.
Come consigliera del PAT, percepirà € 35.737 all'anno, cifra che, pur essendo modesta, è circa 20 volte più alta di quanto percepirebbe come consigliera comunale di Rozzano partecipando attivamente: ecco perchè a noi dedica circa un'oretta scarsa a Consiglio, ed invece alla Baggina, da fine ottobre a dicembre ha dedicato circa 24 ore di CdA, che per la quotaparte di compenso spettante per il 2011 significano "solo" €360 all'ora!!
Ma in questi giorni i consiglieri della Baggina dovranno districarsi tra le maglie del problema di un buco di bilancio di 12 milioni di euro, balzato alle cronache di questi giorni.

La nostra Maiolo è stata incaricata dal CDA d'occuparsi di questioni relative a Pari Opportunità, Qualità Aziendale e delle attività afferenti al Museo Martinitt e Stelline e la valorizzazione di tutto il Patrimonio storico e culturale dell’Azienda (verbale Cda dell'8 novembre scorso).
Il PAT dal 2004 si era sempre affidato alle alienazioni immobiliari per arrivare al pareggio di bilancio, e, tanto che c'erano, i vecchi componenti del CDA avevano pure dato una mano, comprando loro stessi parte del patrimonio, direttamente o indirettamente....
Oggi, dal commissariamento, le alienazioni sono state interrotte, ma, visto il poco tempo che è stato dato al nuovo CDA per capire dove sono seduti la richiesta che già si è alzata è quella di mettere mano ancora ai 400 milioni stimati del patrimonio immobiliare.
In questo il Comune di Milano non ci sta. L'assessore Majorino, che ha incontrato i vertici del PAT, ha già detto che occorre pensare a investire nei degenti, e non negli stipendi dei dirigenti, così come lavorare sulle rette e sui servizi.
Martedì 10, alle 15.00, si riunisce il CDA per prendere atto dei numeri e decidere il da farsi.
Stante le deleghe attribuite alla Maiolo, ci aspettiamo indicazioni sul miglioramento dei processi aziendali (Qualità) e su un miglior utilizzo del Museo del Martinitt e delle Stelline, che finora ha provveduto a valorizzare solo con una bella festa della befana!
Dopo le Bande milanesi del primo gennaio, la Befana del Martinitt il 6 gennaio, il 10 gennaio dovrà smettere di festeggiare e far finta di lavorare.
Il 21 dicembre Tiziana ha bigiato il CDA per "problemi di salute"....
Sperem ben, el' disen a Milan! (milanese maccheronico)
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.