sabato 21 gennaio 2012

La "strada NEL parco": individuata sul PTCP, inserita nel PGT. Un progetto da tener monitorato

Se ne è discusso molto, durante le commissioni territorio, spesso su sottolineature del consigliere Igino Gabriele, della "strada NEL parco", ovvero strada parco (secondo i vari punti di vista) individuata dal vigente PTCP Piano di Coordinamento Territoriale della Provincia di Milano.
Una bretella a 2 carreggiate che attraverserebbe l'area verde a Nord di Quinto Stampi, in prossimità dell'area industriale, dove sono previste essere ricollocate le aziende che parteciparono al bando del Comune per la razionalizzazione della presenza di quelle più inquinanti in città.

Questa bretella fu inclusa nella convenzione con il Fiordaliso, che contribuirà alla sua costruzione, non appena l'intero percorso sarà stato definito. Come si vede dalla cartina, la strada, da Rozzano, arriverebbe a Milano, approcciando la cosiddetta "gronda sud". Si tratta di una viabilità a percorso tangenziale oggi non disponibile che, per Rozzano, dovrebbe contribuire a togliere completamente il traffico pesante da Quinto, offrendo alternative a maggior pregio.
Il consigliere di SEL Igino Gabriele
Esiste un primo progetto della carreggiata: si tratta di una strada che vuole essere a basso impatto ambientale, di tipo interrato e con protezioni arboree, ma, come dice Igino Gabriele, comunque nel parco...
Ecco la mappa dei confini del Parco Agricolo Sud Milano: MAPPA.
L'attacco della strada sarà in prossimità del parcheggio della struttura che fu Scarpe&Scarpe.
L'importante, però, è avere sempre una visione di tipo vasto. E' innegabile che la viabilità di attraversamento tangenziale, in una città come Milano a struttura di tipo "radiale", è necessaria, altrimenti il raggiungimento di punti al di fuori del settore di appartenenza diventa un viaggio molto lungo e possibile solo con spostamenti con mezzi privati, inquinanti, e non con mezzi pubblici con costi e tempi congrui.
Come ho già avuto modo di commentare, una simile infrastruttura comporta la ricerca di una compensazione entro i comuni appartenenti al Parco prima di essere attuata, anche se, Rozzano, ha già ampiamente aumentato la superficie del Parco Sud entro i suoi confini negli ultimi 7 anni.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.