giovedì 26 gennaio 2012

Abusivismo diffuso al mercato del sabato: opportunità o concorrenza sleale?

Il mercato ufficiale del sabato sta diventando un ricettacolo di abusivismo. La crisi morde, ma morde per tutti. La capacità di tenere sotto controllo questo fenomeno rende giustizia agli imprenditori mercatali onesti che - tanto per ricordarcelo, perchè sarà sempre così - pagano il plateatico, le tasse e (speriamo con la collaborazione dei cittadini) rilasciano sempre gli scontrini.
La lotta della polizia municipale all'abusivismo deve essere continua, su tutti i fronti.
Dare segnali in questa direzione è possibile anche con provvedimenti ad hoc. Se si ritiene di dare agio agli extra-comunitari, si dovrà, ad esempio, creare un nuovo mercato con altre regole e modificare il Regolamento del Commercio. E' un progetto politico, che però richiede tempo e permette all'imprenditore onesto di prepararsi ed eventualmente tenerne conto.

Il commercio è la forma di impresa più utilizzata per rintuzzare problematiche sociali, ma anche un canale importante utilizzato dalle mafie e contraffattori internazionali per portare i falsi sul mercato, che danneggiano altre aziende e lavoratori.
Proviamo ad immaginare una società più corretta, democratica e collaborativa: questo ci farà crescere come società tutta.
Marco Masini

8 commenti:

  1. ciao masini ma tutti questi vu cumpra che a rozzano ce ne sono a centinaia ovunque ti giri! se ti fai un giro al mercato del martedi e sabato ti renderai conto quanti ce ne sono e tutta gente che evade le tasse, non paga il plateatico, non paga la tassa su i rifiuti, vende merce contraffatta (tra l'altro e reato punibile a norma di legge)ma i vigili dove sono?? li vedi solo quando devono mettere le multe per far cassa al comune. e una cosa vergognosa ma le istituzioni (sindaco e chi ne e di dovere)dove sono??????

    RispondiElimina
  2. amulante stufo3 febbraio 2012 22:06

    ciao masini se il mercato del sabato e diventato un ricettacolo come tu dici dobbiamo dire grazie al tuo amico d avolio e il sig rizza che invece di combattere l abusivismo che tra l altro e reato vendere cose contraffatte e anche se non hai le carte in rgola (es. non hai la licenza,non paghi il plateatico, non sei in regola con il fisco ) e poi si parla tanto in televisione dell evasione fiscale tu cosa ne pensi. chi ti scrive e un operatore che al sabato e dalle 6 di mattina che comincia la giornata per portarsi a casa da mangiare se va bene. invece gli abusivi che ormai sono diventati tra poco piu di noi anche se incassono solo 50 euro anno fatto la giornata (tanto non pagano nulla, anzi lasciano anche tanta sporcizia e chi paga? i soliti ambulanti fessi ! noi siamo stufi di questa situazione. anzi sai cosa ti dico se hai tempo qualche sabato mattina fatti un giro e te ne renderai conto che schifo e diventato il mercato. UN AMBULANTE STUFO ps aspetto una risposta GRAZIE

    RispondiElimina
  3. 1) la contraffazione e' reato
    2) la foto mostra che il mercato lo frequento e conosco la situazione (che descrivo nel post)
    3) sollecito i controlli già da tempo
    4) non ci sono amici o nemici in politica, ma interlocutori e opinioni che diventano regole e fatti
    5) esiste una nuova parte del regolamento di igiene già approvato che obbliga i mercatali alla differenziata; evidentemente non e' noto, e non e' fatto applicare (ai regolari, gli abusivi essendolo per definizione non dovrebbero esistere ne come problema ne per cio' che ne consegue;
    I mercati sono momenti di servizio e socializzazione aggiuntivi rispetto alla vita della città che già di per se dovrebbe essere equilibrata.
    Non credo debbano porre problemi se la città e' strutturata per ospitarli.

    RispondiElimina
  4. Ma perchè non spiega lei che è consigliere comunale cosa è successo a chi si occupava di venditori abusivi? Visto che anche il 28 Marzo 2011 era consigliere comunale, e anche dopo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace, non sono onnisciente e il commercio non e' sempre stata una mia priorità. Sto segnalando un problema perché vi si ponga attenzione.
      Se ha degli elementi di valutazione aggiuntivi sarò lieto di tenerne conto per non incappare in eventuali altri "errori".
      Me li può indicare in un commento aggiuntivo o via mail.
      Cordialità

      Elimina
    2. non si sottovaluti Sig. Masini. Lei ha sollevato giustamente un problema, rappresenta una lista che nel nome ha anche l'attuale Sindaco ed assessore alla polizia locale. La vigilanza urbana, fra l'altro ha anche la sede a Rozzano, e c'è un venditore di merce contraffatta in pianta stabile proprio di fronte al comune e non solo di sabato, e vende merce contraffatta alla luce del sole.
      Provi a fare un po' di domande. ed otterrà risposte che potrebbero non piacere o piacere. Faccia lei. Conoscerà pure qualcuno nell'amministrazione comunale o fra i vigili

      Elimina
  5. Non sarà onnisciente Sig. Masini, ma a leggere le cronache di questi giorni, pare che il commercio non sia una cosa che vive solo di economia e di episodi disinteressati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di giorni sono passati. Si è allora riusciti a sapere qual è la spiegazione che gli interlocutori istituzionalmente preposti a decidere e poi spiegare hanno dato sul problema abusivismo commerciale sui mercati?
      Io di mio una spiegazione ce l'ho, perchè sono andata a cercarmela, ma è soggettiva e molto parziale perchè sono amica e conoscente di alcuni diretti interessati. Ma ciò che ho trovato è inspiegabile nel senso che non ha spiegazione apparentemente logica. Mi piacerebbe una versione ufficiale, da spendere per il pubblico che assiste dall'esterno.
      Tanto più che mi risulta che era stato chiesto proprio dall'amministrazione una più incisiva attività di prevenzione di questo fenomeno. Poi, all'improvviso tutto si è fermato. E' successo qualcosa? Oppure mi hanno raccontato delle balle.

      Elimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.