venerdì 30 dicembre 2011

La Polizia Municipale potrebbe gestire in autonomia (ed economia) le multe!

Con la determina dirigenziale 2341 dello scorso 25 novembre, la Polizia Municipale integra l'impegno di spesa verso AMA per la gestione delle sanzioni amministrative (multe), notifiche e riscossioni, di €211, per l'incremento dell'IVA dal 20 al 21%.
Ma la cosa da valutare è il costo complessivo dell'operazione, imputato a Bilancio per 59.400 euro più IVA per sei mesi, vale a dire circa 120mila euro all'anno, cioè 144mila euro al Comune!
Ora, le sanzioni comminate devono essere gestite, non ci piove. Ma perché non farlo direttamente impiegando personale comunale?
Questa gestione esterna comporta maggiori costi relativi all'IVA e all'uso di personale esterno.
Quante persone sono dedicate a questo servizio in AMA?

I costi di cui sopra consentirebbero tranquillamente di "spesare" circa 6 persone (impiegati C1 - AREA ECONOMICO FINANZIARIA  - UFFICIO: TRIBUTI); mi aspetterei almeno quel numero di impiegati in AMA.
Ma la seconda questione è: abbiamo bisogno di tutte quelle persone per la gestione delle multe?
Sul tema dei servizi connaturati con l'attività precipua del Comune occorre una riflessione a tutto tondo.
Marco Masini

1 commento:

  1. ma perche ' fanno le multe i vigili ?( solo quelle del lavaggio strade e non sempre se l'auto del sindaco non è stata spostata!)

    quelli senza casco li multano ? le soste vietate ? mah

    salut

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.