giovedì 3 novembre 2011

Le opposizioni e la coerenza

Nell'immagine allegata, l'interessante comunicazione del capogruppo dell'Italia dei Valori che chiede la possibilità di discutere in più date il PGT ed i documenti collegati..... ma poi diserta (di fatto) la commissione in ben due delle possibilità offerte dalla presidenza lo scorso sabato 29 ottobre e mercoledì 2 novembre.
Da una parte si chiede di poterle svolgere e dall'altra si boicotttano: come definire questo comportamento da "Giano bifronte"?
Alle commissioni si sono presentati assessori, dirigenti e tecnici esterni, ma della volontà di approfondimento non ce n'è stata ombra. Appena notato che la maggioranza non aveva i numeri legali per avere, in autonomia, la possibilità di aprire la commissione stessa, se ne sono andati a gambe levate, alla faccia della necessità di approfondire!

Questo è un problema serio: sono il primo ad ammettere le difficoltà della maggioranza, ma la battaglia politica si fa in consiglio. Le commissioni, che non hanno potere se non consultivo, non mi sembrano il luogo di un confronto muscolare di questo tipo, sarebbe stato meglio approfittare delle occasioni per evitare di sbattere via i soldi della collettività per gli straordinari dei comunali e degli esterni....
Inoltre le assenze dei commissari delegati - soprattutto quelle del PD, alquanto pesanti - erano dovute a problemi personali e basare il confronto su questo mi sembra stupido.
Non mi si dica che non sono state offerte occasioni di confronto con le forze politiche!
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.